Domenica, 22 settembre 2019 ore 06:28  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

Palestre ed impianti sportivi chiusi da un anno, il Roller Club Lamezia dimezza gli iscritti

La palestra scolastica della scuola primaria dell’istituto comprensivo Manzoni - Augruso, dove gli atleti della realtà sportiva di pattinaggio artistico si allenavano fino allo scorso anno, per le note problematiche delle strutture sportive comunali, è inaccessibile al pomeriggio per le associazioni.

Palestre-ed-impianti-sportivi-chiusi-da-un-anno-il-Roller-Club-Lamezia-dimezza-gli-iscritti
Lunedì 15 Luglio 2019 - 14:24

Diminuisce la pratica sportiva legata ai pattini a rotelle a Lamezia Terme a causa delle scelte dell’amministrazione comunale sugli impianti sportivi: 18 iscritti all’inizio dell’anno rotellistico 2018/19 che, soprattutto a causa dei disagi relativi alle strutture e alla necessità di spostarsi fuori città per gli allenamenti, si sono via via ridotti fino alla metà durante l’anno. All’inizio dell’anno associativo 2017/2018, gli iscritti erano, come tutti gli anni, intorno a 35, ma da un anno l’associazione sportivo dilettantistica Roller Club Lamezia non ha più una pista dove allenarsi in città. La palestra scolastica della scuola primaria dell’istituto comprensivo Manzoni - Augruso, dove gli atleti della realtà sportiva di pattinaggio artistico si allenavano fino allo scorso anno, per le note problematiche delle strutture sportive comunali, è inaccessibile al pomeriggio per le associazioni.
«Un disagio che ha provocato conseguenze negative per i nostri atleti sotto tutti i punti di vista – dichiara la presidente Giovanna Gallo – anzitutto sul numero di iscritti. Quest’anno non abbiamo potuto costituire il gruppo dei nuovi iscritti, in quanto non siamo stati in grado di garantire una struttura per gli allenamenti settimanali. Gli atleti, alcuni dei quali giovanissimi, sono stati costretti a spostarsi per allenarsi, durante l’anno in una pista in un Comune dell’hinterland lametino e addirittura a Vibo per la preparazione al saggio di fine anno. Un oggettivo sacrificio per atleti e famiglie, che ha avuto come conseguenza la perdita di metà degli iscritti da inizio anno e un contraccolpo sui risultati della nostra associazione nelle competizioni agonistiche regionali di pattinaggio, dove siamo passati dal secondo posto, posizione occupata stabilmente negli ultimi tre anni, al quarto posto a livello regionale. Nonostante i disagi – sottolinea la Gallo – nelle competizioni regionali gli atleti lametini, così come quelli della sezione di Vibo della Roller Club, si sono distinti con ottime prestazioni. In particolare, nel corso dei campionati dei mesi scorsi, terza classificata nella categoria giovanissimi A Asia Soriano; primo classificato per la categoria giovanissimi B Gianfranco Felletti; quinta classificata per la categoria Giovanissimi Daniela Fazio; sesta classificata nella categoria esordienti regionali A Beatrice Bertucci; primo posto coppia danza per Daniela Fazio – Gianfranco Felletti categoria giovanissimi; primo posto per la coppia Esmeralda Palmieri – Giuseppe Galiano categoria divisione A». 
La massima dirigente della società auspica « una rapida risoluzione delle problematiche delle strutture comunali che, così come avvenuto per altre realtà sportive cittadine, hanno colpito anche la nostra associazione, attiva da 15 anni a Lamezia, che ha avvicinato tanti giovani al pattinaggio artistico e si è distinta con risultati significativi a livello regionale. Far venir meno le condizioni perché i giovani possano praticare lo sport con serenità – conclude Giovanna Gallo – significa togliere linfa vitale alla passione e alla determinazione di tanti atleti che in questi anni ho avuto la possibilità di conoscere e seguire nei loro percorsi. E questo colpisce in modo particolare i cosiddetti sport minori che, oltre ai disagi dovuti alle inefficienze e agli ostruzionismi dell’apparato amministrativo, scontano una visibilità notevolmente ridotta rispetto alle altre realtà sportive più grandi».
 




ULTIMISSIME