Giovedi, 21 novembre 2019 ore 09:14  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SANITA' E SALUTE

Nuovo incontro con i vertici dell’Asp di Catanzaro ma nessuna novità da parte del Movimento 5 Stelle ed il comitato Pro-ospedale del Reventino

I parlamentari 5 Stelle rimarcano la proroga dei precari arrivata fino al 31 dicembre

Nuovo-incontro-con-i-vertici-dellAsp-di-Catanzaro-ma-nessuna-novit-da-parte-del-Movimento-5-Stelle-ed-il-comitato-Proospedale-del-Reventino
Lunedì 29 Luglio 2019 - 19:10

Nuovo incontro con i vertici dell’Asp di Catanzaro, Amalia De Luca nel ruolo di direttore generale e sanitario e la direttrice amministrativa Elga Rizzo, da parte del Movimento 5 Stelle ed il comitato Pro-ospedale del Reventino.
«I vertici dell’Asp di Catanzaro hanno riferito che l’ospedale lametino sarà presto sottoposto ad un ammodernamento tecnologico e a migliorie per le degenze, specie per l’urgenza e il trasporto interno dei pazienti», ricordano i parlamentari D’Ippolito e Nesci, «i dirigenti dell’Asp ci hanno assicurato che ci sono già le coperture finanziarie, anche per l’incremento del personale medico a tempo indeterminato. I prossimi pensionamenti con Quota 100 e l’esiguità del personale in servizio potrebbero infatti determinare gravi carenze nell’Asp catanzarese. Le nuove assunzioni faranno riferimento al fabbisogno calcolato ad aprile 2019, ma è già previsto che se ne aggiungano altre per scongiurare criticità. Tutte le procedure previste dovrebbero partire dopo l’imminente riunione del Tavolo interministeriale di verifica degli adempimenti». 
Per l’ospedale di Soveria Mannelli invece «si lamenta da tempo la mancanza di medici. La delegazione del comitato ha proposto di trasferirne alcuni da altre strutture dell’Asp, almeno finché non partiranno le assunzioni. Secondo la reggente De Luca ciò creerebbe problemi in altri presìdi. Tuttavia si è detta è disponibile a trovare soluzioni condivise e fattibili, almeno fin quando perdurerà la fase emergenziale».
Se quindi nessuna nuova è arrivata dall’incontro, i parlamentari vantano il lavoro del Governo. «Sino all’insediamento dei nuovi commissari, quelli attuali – concludono D’Ippolito e Nesci – hanno il dovere di dirigere nel modo migliore le Asp di riferimento, non rinviando le decisioni ed evitando la paralisi. A riguardo il Movimento 5 Stelle farà un’attenta attività di ispezione e verifica».
Infine D’Ippolito precisa che «la proroga dei contratti dei precari fino al 31 dicembre si deve alla sensibilità e al lavoro del commissario Cotticelli. Lo evidenzio perché dalle opposizioni è partito il tentativo di attribuirsene i meriti, ma adesso bisogna lavorare allo scorrimento delle graduatorie e alle altre assunzioni».
 




ULTIMISSIME