Giovedi, 21 novembre 2019 ore 02:28  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ARTE E CULTURA

Premio speciale Alda Merini a don Adamo Mario Castagnaro per il settore sociale

Amministratore di “San Nicola di Bari” in Conflenti e Rettore della Basilica della “Madonna della Quercia”.

Premio-speciale-Alda-Merini-a-don-Adamo-Mario-Castagnaro-per-il-settore-sociale
Martedì 30 Luglio 2019 - 14:15

Con la lirica dal titolo “Poesia” il poeta Franco Migliaccio si è aggiudicato la VIII edizione del premio “Alda Merini” promosso dall’Accademia dei Bronzi di Catanzaro, presieduta da Vincenzo Ursini, e organizzato con l’adesione della Camera di Commercio e del maestro orafo Michele Affidato.
Gli altri quattro finalisti sono: Michele Barbera di Menfi (Agrigento), con la poesia dal titolo “L’altra metà”, Mariella Bernio di Brugherio con “Sui fili le rondini”, Anna Maria Gargiulo di Meta (Napoli) con “Equinozio d’autunno”, e Irene Losito di Taranto con “Ogni incertezza è battito d’ali”.
La consegna dei premi si terrà sabato, con inizio alle 9,30, nella Sala Conferenze del Guglielmo Hotel di Catanzaro alla presenza di centinaia di poeti provenienti da tutta Italia.
I premi speciali “Alda Merini”, assegnati direttamente dalla giuria, quest’anno andranno a don Adamo Mario Castagnaro, per il settore sociale, a Padre Giuseppe Sinopoli, per il libro edito di poesie “Rintocchi di sole” e ad  Antonella Oriolo, per l’opera “Alda Merini”, con la quale è stata illustrata la copertina del volume “Buongiorno Alda”.
Nato a San Mango d’Aquino nel 1949, don Adamo Mario Castagnaro è stato ordinato sacerdote il 18 dicembre 1976. Vicario Generale della Diocesi di Lamezia Terme, è membro del Collegio dei Consultori, amministratore di “San Nicola di Bari” in Conflenti e Rettore della Basilica della “Madonna della Quercia”.
Ideatore della staffetta “Roma-Conflenti” del 1984: la prima vera staffetta conflentese pensata per inaugurare una lampada votiva in onore degli emigrati e che sarebbe rimasta accesa ai piedi della Madonna della Quercia, iniziativa che ebbe come significato profondo quello di proclamare la fede come segno di comunità di tutta la Chiesa Cattolica.
Oltre agli eventi prettamente religiosi, come la Festa della Madonna ad agosto o la Festa dell’emigrato, così come la Fiaccolata mariana dalla Querciuola al Santuario, sono diverse le iniziative che don Adamo ha portato avanti in questi anni: dallo sport agli eventi culturali e aggregativi. “Autentico prete di frontiera, - scrive nella motivazione l’Accademia dei Bronzi - don Adamo Mario Castagnaro ha saputo coniugare fede cristiana e impegno civile espressi in una serie di coraggiose iniziative non solo religiose ma anche sportive, culturali e aggregative ispirate dal principio “Costruiamo la famiglia, costruiamo la comunità”.
 




ULTIMISSIME