Lunedi, 26 agosto 2019 ore 01:26  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
INPROVINCIA

Mancate dismissioni di quote in società partecipate, Paese che Vogliamo critica la giunta di Nocera Terinese

Chiesto che la dichiarazione di voto unitamente al Piano di Razionalizzazione del 15.09.2017 venga inviato alla Corte dei Conti e al Revisore dei Conti

Mancate-dismissioni-di-quote-in-societ-partecipate-Paese-che-Vogliamo-critica-la-giunta-di-Nocera-Terinese
Venerdì 09 Agosto 2019 - 16:35

A pochi giorni dal consiglio comunale del 5 agosto con cui l’amministrazione comunale di Nocera Terinese ha approvato gli equilibri di bilancio l’atto rappresenta per il “Paese che vogliamo” «una doppia soddisfazione» perché «vengono smentiti una volta per sempre tutti coloro i quali -Ripartiamo, Siamo Nocera e Unione Popolare Nocerese -  accusarono la giunta Gigliotti di avere prodotto un nuovo dissesto finanziario. Le soluzioni sono due: o mentivano nel 2018 o al Consiglio si è approvato un falso riequilibrio di bilancio; viene confermato, ancora una volta, il grande lavoro della Giunta Gigliotti laddove si approva un DUP nel quale i lavori elencati e in programmazione da qui ai prossimi anni sono quelli per i quali la giunta Gigliotti ha chiesto ed ottenuto finanziamenti  regionali e nazionali».
Il gruppo di minoranza ha però votato contrario «perché dalla lettura degli atti è stato rilevato un grandissimo rischio per le tasche dei noceresi, che ove non rimosso, potrebbe vanificare gli equilibri di bilancio che oggi si approvano» ricordando che «il nostro Comune non può mantenere, direttamente o indirettamente, partecipazioni, anche di minoranza, in società aventi per oggetto attività di produzione di beni e servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali. Per tale motivo, nel settembre 2017 la giunta Gigliotti fu costretta ad adottare un piano di razionalizzazione delle partecipate nel quale si propose di dismetterle, ad eccezione della Asmenet Calabria Soc. Cons. a r .l. (gestione servizi albo pretorio on-line, caselle di pec, firme digitali, fatturazione elettronica, gestione del sito comunale e sezione "Amministrazione Trasparente"),  poiché non utili per il perseguimento dei compiti istituzionali del Comune e perché pericolose per il nostro Comune che, a tutt’oggi, potrebbe dover partecipare alla copertura delle perdite di esercizio delle stesse (è il caso della Lamezia Multiservizi che attualmente è a rischio default). A quel piano di razionalizzazione avrebbero dovuto far seguito una serie di atti amministrativi e deliberativi che, a quanto pare, con la caduta della Giunta Gigliotti, si sono interrotti. Per tali motivi, a difesa della comunità nocerese, il gruppo consiliare de “Il paese che Vogliamo” ha votato contro e ha chiesto che la dichiarazione di voto unitamente al Piano di Razionalizzazione del 15.09.2017 venga inviato alla Corte dei Conti e al Revisore dei Conti per ogni eventuale provvedimento necessario alla futura salvaguardia degli equilibri effettivi del nostro bilancio comunale e alle conseguenti responsabilità».




ULTIMISSIME