Venerdi, 13 dicembre 2019 ore 15:33  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
CRONACA

A circa 20 giorni dall'avvio della raccolta differenziata porta a porta un quarto degli utenti del centro storico di Nicastro non si è adeguato al sistema

Sono avvenuti più di 8.000 conferimenti, che hanno permesso di ridurre notevolmente la quantità di raccolta indifferenziata. Infatti, ben 3.623 conferimenti sono di organico, 1.621 di multimateriale, 1.312 di carta e cartone, 710 di vetro e soli 1.194 di indifferenziabile

A-circa-20-giorni-dall-avvio-della-raccolta-differenziata-porta-a-porta-un-quarto-degli-utenti-del-centro-storico-di-Nicastro-non-si-adeguato-al-sistema
Martedì 13 Agosto 2019 - 13:50

A sorpresa prima di Ferragosto dal Comune di Lamezia Terme si riscopre la possibilità di utilizzare i canali istituzionali per inviare un comunicato stampa, ma invece che entrare nelle varie polemiche e difficoltà amministrative da via Perugini si ci concentra invece su un primo bilancio dell’estensione della raccolta differenziata porta a porta anche ai piedi del Castello Normanno Svevo.
«Sono avvenuti più di 8.000 conferimenti, che hanno permesso di ridurre notevolmente la quantità di raccolta indifferenziata. Infatti, ben 3.623 conferimenti sono di organico, 1.621 di multimateriale, 1.312 di carta e cartone, 710 di vetro e soli 1.194 di indifferenziabile», quantificano il funzionario del settore tecnico ambiente Asnora Porcaro ed il presidente della terna commissariale, Francesco Alecci, anche se lo fanno proprio nel giorno in cui tra via Lissania e via Torre la spazzatura è in strada per colpa di chi ha deciso di perpetrare vecchi difetti, con sacchi della spazzatura arrivati fin sotto l’ingresso della curia.
Per gli esponenti comunali però «i lametini sono pronti e preparati ad effettuare la raccolta differenziata. Infatti dei 976 utenti dotati delle attrezzature consegnate dalla Lamezia Multiservizi SpA circa 736 utenti hanno effettuato la raccolta differenziata. Quindi solo 240 utenti non hanno mai conferito un rifiuto differenziato nonostante siano dotati di adeguate attrezzature», ovvero un quarto degli utenti.
Si annuncia che «nel corso delle prossime settimane si verificherà, viste le ferie del mese di agosto, perché questi utenti non stiano conferendo anche in virtù degli abbandoni che si sono verificati non appena la società ha tolto i bidoni della raccolta rifiuti. Bisogna ancora fare tanto sulla sensibilizzazione e partecipazione dei cittadini alla raccolta differenziata, ma si constata che la maggioranza delle persone si indigna davanti a certe abitudini che danneggiano la città ed il decoro urbano. Si invitano quindi tutti i cittadini della Zona di San Teodoro ad effettuare una corretta raccolta differenziata e ad utilizzare, qualora non si abbia la possibilità di conferire nei giorni indicati nel calendario di raccolta, l’isola ecologica di Contrada Rotoli. L'abbandono dei rifiuti è un reato che sarà perseguito a norma di legge».
g.g.




ULTIMISSIME