Venerdi, 20 settembre 2019 ore 15:55  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Il coordinatore cittadino ed il presidente cittadino del Nuovo Cdu sollecitano controlli sui pali dell'illuminazione vicino le scuole

I Muraca sottolineano che «il Comune e la Multiservizi non versano in ottime condizioni, ma questi interventi devono essere prioritari ed obbligatori per salvaguardare l’incolumità delle vite umane»

Il-coordinatore-cittadino-ed-il-presidente-cittadino-del-Nuovo-Cdu-sollecitano-controlli-sui-pali-dell-illuminazione-vicino-le-scuole
Sabato 17 Agosto 2019 - 12:35

Il coordinatore cittadino ed il presidente cittadino del Nuovo Cdu, Giancarlo e Giuseppe Muraca, lamentano le «condizioni precarie in cui versano i pali delle illuminazioni pubbliche che si trovano in viale I Maggio e nelle vie circostanti. I pali dell’illuminazione, alla base, risultano arrugginiti e addirittura bucati in più parti, quindi indeboliti, sicuramente in condizioni precarie e a rischio caduta. Precisiamo che questi lampioni, si trovano nelle immediate vicinanze di strutture scolastiche, Fusco e Pitagora, che a breve dovranno accogliere un gran numero di studenti, i loro accompagnatori, gli insegnanti oltre ai residenti e ai numerosi automobilisti di passaggio».
Gli esponenti del Nuovo Cdu sottolineano che «il Comune e la Multiservizi non versano in ottime condizioni, ma questi interventi devono essere prioritari ed obbligatori per salvaguardare l’incolumità delle vite umane. Alla luce di questa segnalazione sui pali dell’illuminazione, abbiamo visitato anche altri siti, altrettanto frequentati e nelle vicinanze delle scuole e, purtroppo, in alcuni di essi, abbiamo riscontrato le stesse problematiche e gli stessi pericoli. Ci rendiamo conto che siamo in piene vacanze estive e in un periodo non favorevole, ma parliamo di incolumità umana (e questa non più andare in vacanza) e, quindi, ciò che chiediamo è di verificare la gravità del problema e l’imminente pericolo, di programmare gli interventi necessari e adoperarsi al più presto (prima che incomincino le scuole)».


 




ULTIMISSIME