Giovedi, 21 novembre 2019 ore 01:38  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
INPROVINCIA

Non rispetta gli arresti domiciliari, trasferito in carcere il presunto responsabile di estorsioni fermato a giugno a Nocera Terinese

In 3 anni aveva sottratto quasi 15.000 euro mediante piccole, continue richieste di denaro che si facevano via via sempre più incalzanti

Non-rispetta-gli-arresti-domiciliari-trasferito-in-carcere-il-presunto-responsabile-di-estorsioni-fermato-a-giugno-a-Nocera-Terinese
Venerdì 06 Settembre 2019 - 12:25

Era stato tratto in arresto lo scorso giugno M.R.B. ritenuto responsabile di estorsione nei confronti di un commerciante di Nocera Terinese al quale, nel giro di circa tre anni, aveva sottratto quasi 15.000 euro mediante piccole, continue richieste di denaro che si facevano via via sempre più incalzanti.

L’arrestato, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, è stato tuttavia reiteratamente sorpreso dai carabinieri della Stazione di Nocera Terinese intento a conversare utilizzando un telefono cellulare nonché in compagnia di altri soggetti senza la prevista autorizzazione, in violazione, quindi, delle prescrizioni previste dalla misura a cui era sottoposto per evitare che potesse perpetrare le proprie condotte delittuose. A seguito delle descritte circostanze, quindi, il Tribunale di Lamezia Terme ha disposto la custodia cautelare presso la casa circondariale di Catanzaro.




ULTIMISSIME