Venerdi, 20 settembre 2019 ore 16:41  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

Vigilia della prima gara di campionato con varie novità per la Vigor Lamezia

L’ammissione last minute in Eccellenza da ripescati al posto della rinunciataria Olympic Rossanese, nuovi collaboratori in società e partnership con altre realtà del territorio, le prime foto dell’ultimo arrivato Alessandro Miceli.

Vigilia-della-prima-gara-di-campionato-con-varie-novit-per-la-Vigor-Lamezia
Sabato 07 Settembre 2019 - 13:0

di GIANLUCA GAMBARDELLA
Vigilia della prima gara di campionato con varie novità per la Vigor Lamezia: l’ammissione last minute in Eccellenza da ripescati al posto della rinunciataria Olympic Rossanese, nuovi collaboratori in società e partnership con altre realtà del territorio, le prime foto dell’ultimo arrivato Alessandro Miceli, i nuovi palloni Nike ufficiali della Lega Nazionale Dilettanti.

La conferenza stampa nella sala del Guido D’Ippolito si apre con l’ufficializzazione che tra le patch sulla nuova maglia biancoverde comparirà anche quella della Riviera dei Tramonti, che l’avvocato Fabio Gardi curerà gli aspetti legali della società di via Marconi (ma il legale ha già avuto esperienze nel mondo del pallone della provincia cosentina), lunedì e martedì annunciato un nuovo stage per il settore giovanile al “D’Ippolito”.
Per il presidente dell’associazione che punta a valorizzare la fascia di costa tirrenica tra Curigna e San Mango d’Aquino, Sergio Tomaino, «ognuno per i propri obiettivi, la comunione di intenti è quella di valorizzare Lamezia Terme. Noi stiamo lavorando per creare un consorzio, puntando anche a reperire fondi europei».

Tra i dirigenti biancoverdi Pasquale Liotta rimarca l’importanza di avere un proprio settore giovanile marchiato Vigor Lamezia, che sarà supportato anche dal ritorno nelle scuole da parte degli istruttori sia sul piano sportivo che promozionale. Per il centenario della Vigor Lamezia nata nell’ottobre 1919 si attendono tutte le autorizzazioni dal Comune per avere a pieno regime il Guido D’Ippolito, non svelando nulla sul programma .

Da domani però inizierà un nuovo campionato, diverso non solo per l’anno ma anche per la categoria arrivata all’ultimo minuto. «Siamo stati sfortunati nella corsa play off, ma credevamo di avere le carte in regola per poter essere ripescati in Eccellenza anche se la cosa è arrivata in modo inaspettato», ammette il vicepresidente Marco Rettura mostrando anche la tessera degli abbonamenti che riporta ancora la dicitura del campionato di Promozione, poiché stampata già prima dell’ultima lieta nuova (festeggiata forse in modo troppo vistoso con tanto di fuochi d’artificio allo stadio), «di certo nella nuova categoria i programmi rimangono quelli di puntare ai piani alti».

Tra 24 ore a parlare sarà però il campo, con prima gara del campionato di Eccellenza che porterà la Vigor Lamezia ad Isola Capo Rizzuto, un ritorno al passato anche per mister Rosario Salerno. «Abbiamo avuto una settimana con qualche problema di salute per alcuni elementi, ma è un’emergenza superata. Questo aspetto ci ha fatto però tornare sul mercato con l’arrivo di un giocatore di esperienza come Miceli, e forse qualcosa ancora si farà a centrocampo per creare maggiore concorrenza», spiega il trainer biancoverde, «di certo abbiamo più elementi che hanno la mentalità vincente ma il campionato di Eccellenza sarà più complesso rispetto a quello di Promozione».
Proprio su questo aspetto Salerno si trova per la terza volta a dover commentare l’organico delle avversarie, avendo inizialmente giudicato quello del girone A di Promozione, passando poi per il B, ed ora la nuova categoria: «Reggiomediterranea è la principale avversaria, ma credo sempre nei miei giocatori e tra difesa e centrocampo ho due reparti con la giusta mentalità e qualità. In campo si dovrà scendere sempre con la giusta predisposizione, perché poi il risultato che conta è quello alla fine di ogni gara».

Per Salerno intanto, dopo gli anni di rappresentativa, si tratta di un ritorno in Eccellenza, campionato che però sarà diverso da quello vinto dal Corigliano ed osservato dall’esterno: «lo scorso anno c’erano 2 principali contendenti alla vittoria del campionato, con l’Olympic Rossanese terza in comodo tra Corigliano e Reggiomediterranea, mentre quest’anno vedo un livello più equilibrato tra più squadre come Scalea, Morrone, Sambiase, Isola Capo Rizzuto, Locri, San Luca e qualche altra compagine che magari uscirà a sorpresa».
Domani già primi problemi di formazione: squalificati Gullo, Gallo e Marco Foderaro, recuperato ma non in condizione Terranova, rimane ancora out l’esterno Mercuri per i problemi al tendine. «Abbiamo preparato la partita ad organico ridotto ed in poco tempo, ma dobbiamo iniziare da subito con il piede giusto proprio perché il livello del campionato non concede passi falsi», ammonisce Salerno. 




ULTIMISSIME