Lunedi, 21 ottobre 2019 ore 04:52  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Giornata di preparazione per Io Non Rischio, Oliverio annuncia un nuovo bando per mezzi della protezione civile

Quella odierna è una delle 4 giornate del programma di formazione organizzata e coordinata dalla Protezione Civile regionale e che vedrà i complessivi circa 500 volontari partecipanti

Giornata-di-preparazione-per-Io-Non-Rischio-Oliverio-annuncia-un-nuovo-bando-per-mezzi-della-protezione-civile
Domenica 15 Settembre 2019 - 15:10

Il presidente della Regione Mario Oliverio ha incontrato stamane, a Lamezia Terme, nel centro polifunzionale della direzione regionale dei Vigili del Fuoco, i volontari di protezione civile che stanno seguendo una formazione in vista Campagna "Io non rischio" che si svolgerà in tutta Italia il 12 e 13 ottobre e che in Calabria interesserà oltre 50 piazze dislocate su tutto il territorio regionale. Quella odierna è una delle 4 giornate del programma di formazione organizzata e coordinata dalla Protezione Civile regionale e che vedrà i complessivi circa 500 volontari partecipanti, di più associazioni regionali,  nelle vesti di comunicatori della campagna pensata per far arrivare ai cittadini, proprio attraverso i volontari, le buone pratiche di protezione civile in caso di rischio terremoto/maremoto o rischio alluvione, puntando, anche con l’ausilio di materiale informativo, sull’importanza della prevenzione. 

«La Protezione Civile della nostra regione sta facendo grandi passi in avanti in direzione della costruzione di un sistema efficace ed efficiente in caso di necessità ed urgenza» ha detto il presidente Oliverio che ha ringraziato i funzionari presenti e quindi i volontari riuniti nel polo in cui sono le diverse aule di formazione specifica sui tema di “Io non rischio” ed ai quali ha parlato nel corso di un breve incontro aperto dal responsabile unità  Volontariato della Protezione Civile regionale Domenico Costarella, presente anche Angela Tosoni del dipartimento della Protezione Civile nazionale.

«Siamo una regione esposta più di altre a rischi quali alluvioni, mareggiate, al rischio sismico: la protezione civile nella nostra regione assume un ruolo fondamentale e centrale per la sicurezza della vita delle persone e del territorio. Proprio per questo- ha proseguito Oliverio -  abbiamo investito in questi anni, ma la cosa fondamentale è che abbiamo aperto una stagione di allargamento al volontariato che ha dato e dà un forte apporto, anche nelle emergenze fuori dai nostri confini. L’esperienza che state facendo- ha detto ai volontari il presidente Oliverio- è molto importante perché si è aperta un’altra fase, quella della formazione dei cittadini, che vede i volontari come protagonisti per diffondere nella popolazione gli elementi basilari di un comportamento in caso di necessità o calamità. È fondamentale far crescere la consapevolezza dei cittadini, così come è importante non abbassare la guardia calamità e rischi delle emergenze, non sono ‘guerre’ preannunciate. Il momento di pace è fondamentale dunque per adeguare e mettere in campo tutte quelle condizioni che ci permettono di poter fronteggiare le emergenze».

«E’ anche importante  che ci sia un investimento sulla prevenzione, per la mitigazione dei rischi. Abbiamo investito in direzione della messa in sicurezza delle scuole- ha ricordato nell’occasione Oliverio-  e siamo la regione che più di tutte ha investito per ridurre il rischio sismico e mettere in sicurezza le scuole. Abbiamo messo in campo un grande progetto di adeguamento sismico dei nostri edifici scolastici e sono già circa 750 le strutture oggetto o di intervento o con lavori in corso d’opera o in cui questi si apriranno. La prevenzione- ha ancora rimarcato-  è essenziale così come per quanto riguarda gli investimenti che stiamo facendo sul territorio per la sistemazione del dissesto idrogeologico. In questo senso si sta operando, per l’adeguamento della protezione civile, per la diffusione della coscienza e della cultura della protezione civile bei cittadini, ma anche con interventi di carattere strutturale. Non sono problematiche che si affrontano una volta per tutte con un decreto o con un provvedimento; sono processi rispetto ai quali bisogna recuperare e porre una grande attenzione perché in passato purtroppo c’è stata una sottovalutazione molto più grande di quelle che erano le necessità. Questo è il nostro investimento».

«Sono qui non solo per testimoniare la vicinanza al gruppo che è impegnato in trincea quotidianamente poiché quello della protezione civile è lavoro senza orari, di trincea che sarebbe ancora più difficile senza l’apporto del volontariato che ha una forza in più perché mosso dalla libera scelta. Ognuno di voi- ha affermato rivolto ai volontari-  è qui oggi perché è mosso da una sensibilità che è quel di più che consente in caso di necessità ed urgenza di confidare su una rete diffusa sul territorio. Questa consapevolezza sta crescendo. Il fatto che oggi siate insieme, più e più realtà, più associazioni di diversa provenienza, è un’opportunità per mettersi in rete, conoscersi, amalgamare la rete stessa della protezione civile che è in crescita e sulla quale noi vogliamo investire» ha rilevato il presidente della Regione che ha ancora informato su un  bando un bando per l’acquisizione di nuovi mezzi.

«Il 12 e il 13 di ottobre i volontari saranno nelle piazze a trasmettere alla popolazione la cultura della prevenzione, della consapevolezza e per farla crescere. Il vostro è un compito che sarà sempre più importante nei prossimi mesi e nei prossimi anni» ha concluso il presidente Oliverio che ha voluto anche particolarmente ringraziare i Vigili del Fuoco, con i quali esiste sinergia e costate cooperazione, per «l’impegno importante nell’ambito del territorio». 




ULTIMISSIME