Martedi, 12 novembre 2019 ore 12:04  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Piccioni e Guarascio inaugurano già da questa sera la campagna elettorale del centrosinistra

Arrivate tutte nelle ultime 4 ore utili, sono state presentate questa mattina presso la segreteria generale del Comune le liste per le elezioni comunali del 10 novembre.

Piccioni-e-Guarascio-inaugurano-gi-da-questa-sera-la-campagna-elettorale-del-centrosinistra
Sabato 12 Ottobre 2019 - 18:0

Arrivate tutte nelle ultime 4 ore utili, sono state presentate questa mattina presso la segreteria generale del Comune le liste per le elezioni comunali del 10 novembre.

Quelle di “Lamezia bene comune” e “Lamezia insieme” a sostegno della candidatura a sindaco di Rosario Piccioni secondo l’ex assessore della giunta Speranza sono «non “portatori di voti” ma "portatori di valori". Sono espressione di esperienze sul campo, di belle storie e di belle persone che possono dare tanto alla nostra città.  In entrambe le liste abbiamo voluto coniugare l’elemento dell’esperienza con la dimensione innovativa di giovani che per la prima volta si avvicinano alla politica.  Sono certo che tutti i candidati delle due liste possono contribuire con le loro competenze e i loro percorsi a costruire una nuova prospettiva per Lamezia».

Secondo Piccioni «abbiamo valorizzato il mondo della scuola e dei docenti, così penalizzato negli ultimi anni dai governi nazionali, e che per noi rappresenta un baluardo di democrazia e cittadinanza; il mondo dei commercianti e degli operai; il mondo dell’associazionismo, del terzo settore, della cultura, del teatro e degli artisti di strada, di tanti giovani e professionisti che in questi anni, nei loro diversi contesti, si sono distinti con successo a Lamezia e anche fuori dai confini della nostra regione. Tutti i nostri candidati hanno aderito, e nei prossimi giorni ne daremo comunicazione pubblica, al codice etico promosso da diverse associazioni che sancisce il rifiuto categorico da parte nostra dei voti provenienti da ambienti criminali e l’impegno, qualora dovessimo andare al governo della città, ad adottare ogni misura possibile per contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata». 

Il candidato a sindaco reputa che «da noi non c’è un uomo solo al comando, ma c’è una squadra, con idee e proposte. Dopo due anni di inferno per la nostra città in seguito al terzo scioglimento per mafia, il nostro progetto rappresenta per la Lamezia una scommessa di innovazione. Il messaggio che vogliamo lanciare è quello di una politica che, alle stanze chiuse o addirittura alle operazioni "poco trasparenti" di cooptazione purtroppo messe in atto anche negli ultimi giorni, preferisce il contatto diretto con i cittadini e punta a valorizzare quelle esperienze positive che hanno rappresentato e rappresentano il volto migliore della nostra città».

Sempre nel centrosinistra l’altro candidato a sindaco, Eugenio Guarascio, oggi alle 19.30 inaugurerà il punto d'incontro situato su corso Giovanni Nicotera, nelle vicinanze della Madonnina. «Sarà un primo momento di confronto con la cittadinanza e i candidati nelle due liste a suo supporto, per dare così inizio alla campagna elettorale in vista delle amministrative» si spiega nella nota stampa.

Lo stesso imprenditore reputa che «parte ufficialmente il progetto "Una nuova era per Lamezia". Il nostro obiettivo è, infatti, quello di inaugurare una stagione alta e altra per una città che ha bisogno di credere in sé stessa e mettere a frutto tutte le sue potenzialità per buttarsi alle spalle il passato e intraprendere un cammino di crescita, risposte ai bisogni, soluzioni ai problemi e - soprattutto- di legalità e trasparenza». 

Guarascio spiega che «due liste mi affiancheranno in questo percorso che, già dalle prime battute, si sta nutrendo di entusiasmo, passione e voglia di fare. Abbiamo selezionato con rigore le candidature, tenendo insieme esperienza e nuove leve, competenze e impegno politico. Ci accingiamo ad affrontare una campagna elettorale intensa e importante, perché importante è la posta in gioco, ovvero il destino di questa straordinaria città e il suo necessario ritorno alla normalità della democrazia. Formulo il mio augurio di buon lavoro a tutti i candidati e agli aspiranti sindaci, con l'augurio che il confronto che ci aspetta si consumi sulle idee, sulla visione di futuro di cui ci facciamo interpreti e nel massimo rispetto gli uni degli altri».

Auspici quindi simili per i due candidati del centrosinistra, che però si presentano divisi per il percorso ad ostacoli che le varie forze hanno messo in campo fino agli ultimi giorni prima della consegna delle liste.
g.g.




ULTIMISSIME