Mercoledi, 20 novembre 2019 ore 14:30  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Con 99 giorni di ritardo rispetto al termine previsto per legge, la terna commissariale approva gli equilibri di bilancio 2019

Nell’ambito dei numeri il fondo di cassa è in positivo per 3.842.921,54  euro, il fondo di riserva di cassa è di 129.445,64 euro mentre è stato adeguato il fondo di riserva incrementandolo d 217.311,68 euro.

Con-99-giorni-di-ritardo-rispetto-al-termine-previsto-per-legge-la-terna-commissariale-approva-gli-equilibri-di-bilancio-2019
Giovedì 07 Novembre 2019 - 18:15

Con 99 giorni di ritardo rispetto al termine previsto per legge, la terna commissariale approva la verifica della salvaguardia degli equilibri e dell’assestamento generale di bilancio per l’esercizio 2019 nonché della variazione sul Bilancio 2019-2021. Nessuna dichiarazione di dissesto, almeno in questo atto, al netto dei timori sorti in qualche ambiente politico e sociale lametino.

Riepilogando le motivazioni che ieri hanno portato alla decisione di bocciare il bilancio 2018 della Lamezia Multiservizi, oggi la terna delibera «il permanere degli equilibri di bilancio sia per quanto riguarda la gestione di competenza, dei residui e di cassa, tale da assicurare il pareggio economico-finanziario per la copertura delle spese correnti e per il finanziamento degli investimenti nonché l'adeguatezza dell'accantonamento al Fondo crediti di dubbia esigibilità nel risultato di amministrazione», assicurando che «continuerà il costante monitoraggio sulle società partecipate, in particolare sulla società in house Lamezia Multiservizi, in ordine ai dati della gestione finanziaria e del risultato d’esercizio per l’annualità 2018 e dell'andamento dell'annualità 2019 nonché in considerazione del procedimento di concordato in continuità in corso e che verrà prontamente evidenziata e segnalata ogni ripercussione sugli equilibri presenti e futuri sul bilancio dell’Ente».

Lo dovrà fare però l’amministrazione che sarà eletta a novembre, dopo che la terna non ha avuto polso fermo e ampia comunicazione nella gestione delle società partecipate, per come rimproverato anche dagli stessi revisori dei conti. Rispetto al bilancio di previsione approvato il 13 maggio, anche in quel caso in netto ritardo, si certifica «l'assenza situazioni atte a pregiudicare gli equilibri di bilancio; la presenza di ulteriori debiti fuori bilancio per 707.220,44 euro; la richiesta di ulteriori assegnazioni di fondi per lo svolgimento dei servizi assegnati», ed inoltre la necessità di «realizzare programmi di spesa non previsti o previsti con stanziamenti minori, nonché aggiornare la spesa in conto capitale e correlativamente le fonti di finanziamento in conseguenza dell'aggiornamento del Piano triennale delle opere pubbliche 2019-2021».

Nell’ambito dei numeri il fondo di cassa è in positivo per 3.842.921,54  euro, il fondo di riserva di cassa è di 129.445,64 euro mentre è stato adeguato il fondo di riserva incrementandolo d 217.311,68 euro.
Gi.Ga.




ULTIMISSIME