Domenica, 17 novembre 2019 ore 14:37  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Sarà destinato ad Eco Point per la raccolta differenziata lo stabile di Piazza Santa Maria Maggiore

Annullata la concessione dell'aprile 2015 all'associazione di zona che aveva le chiavi ma non la piena funzionalità del bene

Sar-destinato-ad-Eco-Point-per-la-raccolta-differenziata-lo-stabile-di-Piazza-Santa-Maria-Maggiore
Venerdì 08 Novembre 2019 - 8:0

Dopo anni di abbandono e non uso, diventerà l’Eco Point comunale lo stabile di Piazza Santa Maria Maggiore. Ieri la terna commissariale ha revocato la delibera del 10 aprile 2015 è stato concedeva l’uso dell’immobile all'Associazione di cittadini denominata “Comitato Piazza Mazzini”, in aggiunta alla gestione e alla manutenzione del Parco Giochi di Piazza Mazzini e di Piazza Santa Maria Maggiore, già affidati con delibera del 13 novembre 2014.

Se nella delibera l’immobile sarebbe dovuto divenire un centro di piccoli eventi di quartiere, alla consegna delle chiavi al presidente dell’associazione, avvenuta il 12 maggio 2015, non è seguito l'espletamento degli adempimenti tecnico amministrativi necessari a rendere operativo l'affidamento, ma si ci accorge dopo 4 anni che «agli atti del Comune non risulta formalizzato alcun atto di carattere regolatorio dell'affidamento né stabilita la durata dello stesso». 

Ottenute nuovamente indietro, non senza contestazioni da parte del presidente dell’associazione della piazza (tra la prima comunicazione, di marzo, e la consegna, ad ottobre, son passati 7 mesi), le chiavi dell’immobile ora lo stesso sarà al centro dell’implementazione della raccolta differenziata porta a porta che in questi mesi dovrebbe coprire anche la zona del centro scoperta (le attività di informazione sarebbero già dovute partire ad ottobre, ma si è in ritardo).

Lo stabile avrà ruolo di «sportello informativo per i cittadini sulle modalità di raccolta e l'organizzazione del servizio nonché, per la fase di star-up, di supporto alla distribuzione dei mastelli personalizzati e alla registrazione su sistema informatico degli utenti».

L'atto amministrativo non chiarisce chi dovrà ora garantire la manutenzione dell'area giochi e del verde, nè se sarà sempre la Multiservizi a dover gestire l'apertura dei servizi igienici inizialmente destinati al pubblico all'interno dello stabile di Piazza Santa Maria Maggiore.

g.g.




ULTIMISSIME