Sabato, 7 dicembre 2019 ore 00:51  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

La Royal Team Lamezia non si ferma e rimanda battuta anche una buona e volenterosa Salernitana

Time out dedicato da mister Carnuccio sul calo di concentrazione a metà secondo tempo

La-Royal-Team-Lamezia-non-si-ferma-e-rimanda-battuta-anche-una-buona-e-volenterosa-Salernitana
Domenica 17 Novembre 2019 - 20:20

ROYAL-SALERNITANA 6-3
ROYAL
: Radu, Moreno, Lavado, Primavera, Furno, Polizzi, Valladares, Corrao, Gatto, De Sarro, Grandinetti, Fakaros. All. Carnuccio
SALERNITANA: Cozzolino, A.Giugliano, Lisanti, Iannacone, Coppola, Castagnozzi, E.Giugliano, Lamberti, Di Bello, Fierro, Di Muro. All. Pannullo
ARBITRI: Domenico di Micco di Sesto San Giovanni e Francesco Aufieri di Milano. Crono: Antonella Molinaro di Lamezia Terme. 
RETI: pt 5’ Primavera (R), 7’09 A.Giugliano, 8’49 e 14’22 Valladares (R); st 7’23 De Sarro (R), 14’03 Castagnozzi, 17’26 Lavado (R), 19’47 De Sarro (R). 

La Royal Team Lamezia non si ferma e rimanda battuta anche una buona e volenterosa Salernitana. Quasi in scioltezza per le lametine il primo tempo, chiuso sul 3-1 grazie a capitan Primavera e alla doppia Valladares che aveva annullato il momentaneo pareggio ospite. Nella ripresa troppo rilassamento mentale in casa-Royal e così le campane acquisiscono fiducia tanto da avvicinarsi, con la complicità di qualche errore in difesa, fino al 4-3. Da qui in poi la Royal ritorna a macinare gioco ed occasioni e con Lavado e doppia De Sarro ridetermina definitivamente le distanze, al cospetto comunque di un buon avversario, sospinto soprattutto dalle ottime gemelle, 22enni, Giugliano.

Senza Serrano, mister Carnuccio opta per Radu, Moreno, Lavado, Primavera e la novità Valladares. Risponde Salerno con Cozzolino, A.Giugliano, Lisanti, Iannacone e Coppola. Parte bene la squadra ospite del PalaSparti che in 3 minuti si rende pericolosa prima con un destro di Iannacone, deviato da Radu; e poi con una bella triangolazione conclusa da un diagonale di A.Giugliano e palla che taglia lo specchio della porta. Sul capovolgimento di fronte, un gran rasoterra destro di Primavera (3° gol stagionale) infila Cozzolino per l’1-0 Royal. Primo cambio De Sarro per Valladares. E poco dopo Lavado di destro colpisce il palo esterno. Quindi un retropassaggio verso Radu (che forse poteva lasciare in angolo) concede la punizione-pareggio alle ospiti. E’ la migliore delle sue, A.Giugliano di sinistro che trova l’incrocio da fuori. 1-1. La Royal risponde subito con Polizzi per De Sarro che non riesce a concludere in precario equilibrio. Ma il vantaggio arriva poco dopo con Valladares abile a sfruttare una mischia su cross insidioso da sinistra di Corrao. Un minuto e Moreno, servita da De Sarro, obbliga Cozzolino alla parata di piede. Risponde A.Giugliano, destro a fil di palo. Entra Gatto per Corrao.

Ancora Cozzolino su Lavado, smarcata da un’ottima combinazione Gatto-Moreno. La Royal gioca bene ed arriva il tris: Gatto da destra per Valladares (4° gol stagionale), gran destro all’incrocio. 3-1. Il tempo si chiude con una bella girata di Castagnozzi, para Radu. Entra Polizzi per Valladares. 
Nella ripresa stesso quintetto per la Royal. Ancora Salerno meglio in apertura con Castagnozzi e Iannacone, brava sempre Radu. Quindi Lavado, di poco alto deviato, e ottima girata di De Sarro con portiere in angolo le risposte della Royal. Che sono il preludio al poker: Moreno da destra smarca centralmente De Sarro, bel destro e 4-1. Da qui in poi la Royal in concentrazione e si siede. 

Ne approfitta Salerno: prima Salerno di testa fuori, poi l’ottima A.Giugliano due volte trova Radu in grande spolvero dicono che la gara non è finita. Infatti a 6’ dalla fine prima Castagnozzi a centro area riduce sul 4-2. Quindi E.Giugliano infila il 4-3 su errore in ripartenza della Royal. A tre dalla fine sale tensione e pressione. Ma ci pensa Lavado (4° gol stagionale) con un gran destro, su assist da punizione di De Sarro, a ristabilire le distanze 5-3. Ancora Lavado e poi De Sarro sfiorano il sesto gol che arriva a 13 secondi dalla fine con la brava De Sarro (tris stagionale) ritornata finalmente concreta in zona-gol con una bella doppietta. Domenica a Taranto contro l’Atletic Club.

Concorda anche mister Carnuccio sul calo di concentrazione a metà secondo tempo: «abbiamo auto un black-out che ci è costato due gol: pensavamo di avere già vinto. Me ne ero accorto prima ed avevo chiamato time out dicendo alle ragazze che bisognava correre ed aumentare l’attenzione. Poi però la squadra si è subito corretta, ha giocato bene trovando le soluzioni giuste. La vittoria è stata meritata, già nel primo tempo abbiamo fatto belle azioni, migliorando e crescendo sulle individualità e sulle soluzioni. Bisogna avere stimoli gara dopo gara perché troveremo avversari, a questo punto della stagione, che si impegneranno ancora di più contro di noi».

Il tecnico si dice soddisfatto: «la squadra è migliorata tantissimo a livello difensivo, mentre bisognerà migliorare sulla gestione della partita. D’ora in poi dovremo fare qualcosa in più dell’avversario a livello mentale. E comunque alla fine abbiamo incassato i complimenti del collega della Salernitana dicendoci che siamo la migliore squadra incontrata».




ULTIMISSIME
Il 14 dicembre convegno sul Lupus
Venerdì 06 Dicembre 2019