Venerdi, 13 dicembre 2019 ore 04:36  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SCUOLA E UNIVERSITA'

Libriamoci con Gianni Rodari all'Istituto comprensivo Perri-Pitagora

Un legame più intenso ha unito le parole di Gianni Rodari agli alunni dell’Istituto Perri-Pitagora, che, come ogni anno, sono sollecitati nei loro percorsi didattici e formativi a sviluppare e approfondire una specifica tematica interdisciplinare

Libriamoci-con-Gianni-Rodari-all-Istituto-comprensivo-PerriPitagora
Mercoledì 20 Novembre 2019 - 8:45

Dall’11 al 16 novembre gli alunni dell’Istituto comprensivo Perri-Pitagora sono stati coinvolti nelle attività di letture proposte dall’importante iniziativa, “Libriamoci – Giornate di lettura nelle scuole”, promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e dalla Direzione Generale per lo Studente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Dei tre filoni tematici suggeriti, la proposta di Gianni Rodari, il gioco delle parole, tra suoni e colori, in vista del centenario della nascita ha particolarmente sollecitato sia gli insegnanti che gli alunni della Scuola Perri-Pitagora, perché il suo intramontabile genio è quello di un maestro vero, i cui libri, le filastrocche e le storie, che aiutano a credere in un mondo migliore, sono assolutamente attuali oggi più che mai. 

Un legame più intenso ha unito le parole di Gianni Rodari agli alunni dell’Istituto Perri-Pitagora, che, come ogni anno, sono sollecitati nei loro percorsi didattici e formativi a sviluppare e approfondire una specifica tematica interdisciplinare.  “Trova il tempo di… Riscopriamo la lentezza per essere più gentili e vivere tutti meglio” è il leit-motiv di questo anno scolastico e che rimanda ai versi ironici e originali della Lettera ai bambini.

La poesia, letta durante le attività di giorno 13 novembre, ha sugellato l’importanza di quella che da diversi anni si celebra come la Giornata mondiale della gentilezza per chiedere, appunto, non solo agli adulti, ma anche ai più giovani di imparare a fare qualcosa di più del loro dovere. Gentili non si nasce, si diventa e, come ci invita il poeta-maestro, il rispetto e la gentilezza s’imparano fin da piccoli. 

Una lettura, dunque, attiva e creativa, coinvolgente e gioiosa ha caratterizzato le varie attività realizzate in continuità tra Scuola primaria e Scuola secondaria di primo grado, la cui finalità è stata proprio quella di giocare, divertendosi, con le parole. Se bisogna, allora, ridare valore alle parole, è proprio attraverso il coinvolgimento dei ragazzi nelle diverse e stimolanti performance di lettura ad alta voce e animata che ciò si riuscirà a compiere.

I testi, letti dagli alunni delle classi quinte della Scuola primaria Maggiore Perri insieme ai giovani studenti delle classi prime della Scuola media Pitagora, sono stati scelti e proposti da loro stessi, sollecitati a spulciare tra gli scaffali delle librerie di casa e non; a cercare, leggere e scoprire quel fantastico e poliedrico mondo che emerge sempre dalle pagine fruscianti di un “bel libro”.
 




ULTIMISSIME