Venerdi, 13 dicembre 2019 ore 04:31  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Proseguiranno fino a sabato mattina al piano terra del Tribunale di Lamezia Terme i conteggi delle singole preferenze per i consiglieri comunali

Le verifiche non andranno a modificare il risultato elettorale generale, quanto potrebbero cambiare la “classifica” interna delle liste, con almeno 3 partiti (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Partito Democratico) ad avere riposizionamenti interni da valutare

Proseguiranno-fino-a-sabato-mattina-al-piano-terra-del-Tribunale-di-Lamezia-Terme-i-conteggi-delle-singole-preferenze-per-i-consiglieri-comunali
Giovedì 21 Novembre 2019 - 19:0

Proseguiranno fino a sabato mattina al piano terra del Tribunale di Lamezia Terme i conteggi delle singole preferenze per i consiglieri comunali, con le operazioni che alla vigilia del ballottaggio analizzeranno anche quei verbali su cui è stata richiesta una più approfondita analisi trovando discrasie e richiedendo ulteriore documentazione anche al Comune di Lamezia Terme, con gli agenti della polizia locale in tal caso a fare da “staffetta” tra via Perugini e Piazza della Repubblica.
Le verifiche non andranno a modificare il risultato elettorale generale, quanto potrebbero cambiare la “classifica” interna delle liste, con almeno 3 partiti (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Partito Democratico) ad avere riposizionamenti interni da valutare in funzione del consiglio comunale che si andrà ad insediare a seconda dell’esito della sfida tra Paolo Mascaro e Ruggero Pegna.
La prima convocazione del nuovo consiglio comunale dovrà avvenire da parte del sindaco entro 10 giorni dalla proclamazione degli eletti, ed entro altrettanti si dovrà tenere la seduta con primi argomenti la convalida degli eletti e l’elezione del presidente del consiglio comunale, che inizialmente sarà il candidato consigliere più votato, ovvero Saullo. Successivamente dovrebbe avvenire anche la comunicazione della giunta (con eventuale surroga in caso di “promozione” ad assessore di qualche consigliere comunale) ed ulteriori adempimenti (dalle linee programmatiche ad altri punti), facendo di fatto tornare in carica il consiglio comunale dopo 2 anni di stop.
Gi.Ga.




ULTIMISSIME