Venerdi, 6 dicembre 2019 ore 02:19  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

«E’ importante giocare in casa propria perché i tifosi sono sempre vicini a noi»

Anticipo domani per la Royal Team Lamezia che, per la 9/a giornata del torneo di A2, ospita al PalaSparti (ore 15.30) il Futsal Rionero dell’ex Laura Malato

E-importante-giocare-in-casa-propria-perch-i-tifosi-sono-sempre-vicini-a-noi
Venerdì 29 Novembre 2019 - 19:0

Anticipo domani per la Royal Team Lamezia che, per la 9/a giornata del torneo di A2, ospita al PalaSparti (ore 15.30) il Futsal Rionero dell’ex Laura Malato. Dunque, insolitamente di sabato, la Royal vuol dare continuità all’ottimo cammino avuto finora con 7 vittorie consecutive. Di fronte quel Rionero che, il lontano 15 settembre, ha eliminato proprio la Royal al primo turno di Coppa della Divisione, in cui però la squadra lametina era giunta incompleta con neanche due settimane di preparazione. Oggi la squadra di mister Carnuccio guarda dall’alto in baso le lucane, staccate di ben 13 punti, reduci dalla vittoria col Grottaglie. 
«Ci aspetta sicuramente un’altra gara tosta – spiega Teresa Serrano, la cui prodezza domenica a Taranto è stata decisiva -, servirà sempre molta determinazione poiché non ci sono gare facili, se ci si trova in Serie A significa che tutte le squadre, chi di più chi di meno, sono competitive e comunque faremo di tutto per vincere anche questa partita».
Anche in questa gara non mancano le problematiche di organico: purtroppo a Taranto la forte Lavado ha subìto una distorsione alla caviglia per cui guarderà la partita dalla tribuna, e si spera di recuperarla per la delicata trasferta dell’Immacolata a Fasano. Mancherà pure Furno, domenica scorsa al rientro dopo il lungo infortunio e annesso recupero. Il cartellino rosso le è costato una giornata di squalifica (al pari del preparatore atletico De Sensi): anche se talvolta le decisioni arbitrali sono opinabili l’esperienza insegna che è inutile protestare perché poi si paga sempre dazio in termini di squalifiche. Tant’è la Royal è comunque determinata e Serrano invoca l’aiuto del pubblico amico: «E’ importante giocare in casa propria perché i tifosi sono sempre vicini a noi: per me è stato bello vedere alla prima partita in casa tanta gente che ci ha sostenuto. Ne ho sentito parlare bene e li invito a sostenerci sempre perché è bello non solo il calcio dei maschietti ma pure noi donne sappiamo giocare a calcio».

CONVOCATE: i portieri Radu e Fakaros; quindi Moreno, Primavera, Polizzi, Valladares, Corrao, Gatto, De Sarro, Serrano, Grandinetti.
ARBITRI: Antonio Turiano di Reggio Calabria e Antonio Mandaradoni di Vibo Valentia. Crono: Ferdinando Tino di Vibo Valentia.
 




ULTIMISSIME