Sabato, 25 gennaio 2020 ore 16:12  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SCUOLA E UNIVERSITA'

Quarta edizione del festival della scienza al Galilei tra svolta ecologista ed open week per i nuovi iscritti potenziali

Il festival sarà aperto dal noto linguista Francesco Sabatini, ma vedrà anche laboratori, incontri con esperti, confronto con le famiglie degli alunni

Quarta-edizione-del-festival-della-scienza-al-Galilei-tra-svolta-ecologista-ed-open-week-per-i-nuovi-iscritti-potenziali
Giovedì 12 Dicembre 2019 - 19:45

Presentata la quarta edizione del festival della scienza che si terrà dal 16 al 20 dicembre nel liceo scientifico Galileo Galilei. La dirigente Teresa Goffredo ricorda nella conferenza stampa di presentazione come «è la quarta edizione di una scelta che si è rivelata vincente, mettere in sinergia il lato umanistico con quello scientifico. Il festival non a caso sarà aperto dal noto linguista Francesco Sabatini, ma vedrà anche laboratori, incontri con esperti, confronto con le famiglie degli alunni che vorranno iscriversi al nostro istituto. Presente anche il concorso fotografico, che già lo scorso anno riscosse un grande successo, allargando la premiazione, ed anche in questa edizione abbiamo inviato tutte le scuole secondarie. Dopo il tema della legalità dello scorso anno, in questa edizione si è puntato su Leonardo da Vinci».
La prossima sarà quindi una open week per gli studenti delle scuole medie e relativi genitori per scoprire al meglio l’istituto e la propria offerta, una “promozione” che sta trovando piede in tutte le scuole che però secondo la dirigente non può essere vista in ottica meno didattica e più commerciale. «Non possiamo più proporre la scuola dei nostri tempi, un mondo cattedrale e nozionistico, mentre invece dobbiamo adeguarci ai nostri tempi», spiega la Goffredo, «c’è una visione aziendalistica generale nel sistema scolastico, gli stessi nostri alunni hanno attitudini diverse e necessitano di attività didattiche più innovative. Nella scelta della scuola lo stesso ragazzo non guarda più solo alla struttura, ma cerca anche di provare prima cosa l’aspetterà in aula. Per quanto ci riguarda, nonostante non abbiamo avuto concessi nuovi indirizzi, con le sole forze del nostro istituto stiamo riuscendo a fornire una formazione a 360°, sforzi premiati anche dagli studenti che stanno primeggiando in competizioni di settore nazionali con accesso a quelle internazionali. Sul piano didattico poi abbiamo percentuali sopra la media per quanto riguarda i dati Invalsi, ma anche la soddisfazione che la quasi totalità dei nostri diplomati accede ai corsi universitari a numero chiuso».
Nella prossima settimana intanto porte aperte sia agli studenti che ai genitori, proponendo quasi 50 attività che riguardano tutte le discipline e con il pieno coinvolgimento dei ragazzi stessi, ma anche momenti di formazione più specifica per i docenti, con coinvolti circa 300 alunni.
Se da un lato è saltato il torneo di calcetto per allagamento della palestra, si cercherà di organizzare qualcosa all’esterno per quanto riguarda la pallavolo tra gli studenti del primo anno del liceo e quelli dell’ultimo anno delle medie.
Spazio anche al lato ecologico, con la dirigente a rimarcare come «nei primi giorni di scuola alle 10 avevamo registrata già prodotte oltre 180 bottigliette di plastica dato il gran caldo, con anche i distributori ad andare in affanno. In tal senso saranno distribuite borracce “brand” liceo scientifico come gadget, incoraggiando in primis i nostri studenti in tal senso», ma chiedendo anche «maggiore sensibilità a Comune e Multiservizi per migliorare il servizio della raccolta rifiuti. Le manifestazioni a livello nazionale ed internazionale poco contano se poi non si parte dal quotidiano», ma anche il liceo scientifico come le altre scuole del centro di Nicastro dovrà attendere il completamento del servizio porta a porta per quanto riguarda la differenziata.
Gi.Ga.




ULTIMISSIME