Lunedi, 10 dicembre 2018 ore 18:17  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

La forza della gioventù della Vigor Lamezia batte l'esperienza di un Catanzaro in affanno

I giallorossi passano in vantaggio con Kamara, salvo poi uscire dalla gara alla distanza dopo l'espulsione di Maiorano

La-forza-della-giovent-della-Vigor-Lamezia-batte-l-esperienza-di-un-Catanzaro-in-affanno
Domenica 12 Ottobre 2014 - 17:45

VIGOR – CATANZARO 2-1

VIGOR LAMEZIA (4-1-4-1): Piacenti; Rapisarda, Filosa, Gattari, Malerba; Battaglia; Improta (48'st Kostadinovic), Giampà (5'st Held), Scarsella, Puccio (21'st Voltasio); Montella. A disp.: Rosti, Spirito, Pirelli, Catalano. All.: Erra.

CATANZARO (4-2-3-1): Scuffia;Daffara, Rigione, Ferraro, Squillace; Maiorano, Vacca; Kamara (12'st Morosini), Russotto, Pagano (26'st Silva Reis); Fonfana (19'st Barraco). A disp.: Cannizaro, Di Chiara, Ricci, Pacciardi. All. Moriero.

ARBITRO: Illuzzi di Molfetta (assistenti Pepe di Ariano Irpino e Della Vecchia di Avellino).

RETI: 35’ pt Kamara, 31'st Montella, 46'st Voltasio 

NOTE: spettatori 3.682  (di cui 700 ospiti, per un incasso di 41.256 euro). Espulso al 6'st per doppia ammonizione Maiorano. Ammoniti: Filosa, Vacca, Montella, Pagano, Russotto. Angoli: 10-3. Rec: 3'pt e 5'st

Di GIANLUCA GAMBARDELLA
Dopo aver perso nei minuti finali punti nelle due ultime uscite casalinghe  al “D'Ippolito” (tutto esaurito o quasi già un'ora prima del fischio d'inizio), la zona  Cesarini per la prima volta sorride alla Vigor Lamezia che batte il Catanzaro nel derby dell'istmo della provincia in rimonta, con la forza della gioventù contrapposta ad un organico costruito con un budget di molto superiore ma che dopo il gol segnato va pian piano spegnendosi, complice anche l'espulsione di Maiorano (che sarebbe potuta arrivare già nel primo tempo), nonostante Vacca e Russotto mettano in apprensione la retroguardia di casa anche nella ripresa nel gestire il pallone.

La giornata da incorniciare arriva nel modo migliore per come potessero aspettarsi i tifosi biancoverdi: il gol del pareggio è di uno degli ex della gara, Montella, che complice l'assenza di Del Sante torna a dover avere compiti più offensivi; la rete della vittoria è del più piccolo in distinta, quel Pietro Voltasio classe '96 frutto del settore giovanile che già lo scorso anno contro l'Aprila trovò la prima rete tra i professionisti e che Erra ha voluto sempre preservare inserendolo gradualmente nel corso di precedenti match.

Proprio il tecnico biancoverde trova nella panchina la giusta carica e spensieratezza dei giovani (il già citato Voltasio, ma anche la prima punta Held, classe '94) che davanti ad avversari più esperti ma con meno energia nelle gambe (anche per l'uomo in meno) diventano sfuggenti sulle ali dell'entusiasmo del pubblico di gara e per il dispiacere dei supporters ospiti, che vedono arrivare sotto la Curva Sud tutte e tre le reti ma tornano nel capoluogo senza punti e con malumori sempre più crescenti (per il Catanzaro è per altro la prima sconfitta in trasferta).

Prove di maturità si cercavano dal gruppo, lampi nel derby si son trovati, ed ora la Vigor per una domenica supera il Catanzaro in classifica stabilendosi a 3 punti dal duo di vetta campano (Salernitana - Benevento), ma sopratutto 9 lunghezze sopra la zona calda. Il campionato è ancora lungo, il prossimo mese continuerà ad offrire scontri con squadre temibili, ma affrontare il tutto con 15 punti in classifica ed una sfida così sentita vinta in rimonta di certo potrebbe aiutare.


PRIMO TEMPO

0' Catanzaro che inizia con lo schieramento già annunciato alla vigilia, Vigor che opta per un 4-3-3 con Battaglia più arretrato tra le linee e Puccio libero di spaziare più avanti, in una sorta di "fisarmonica" che diventa un 4-1-4-1 quando anche Improta arrestra per trovare spazi
12' Russotto impegna Piacenti alla prima parata su un tiro rasoterra
14' Puccio cerca la conclusione dalla lunga distanza, facile parata per Scuffia. Sul ribaltamento di fronte Fofana calcia fuori in diagonale
21' Filosa di testa sfiora il vantaggio su assist da calcio di punizione di Improta
23' Improta fa il bello (stop al volo su lancio dalla difesa) ed il brutto (conclusione ampiamente al alto) in una sola azione
27' Fofana di testa su cross di Kamara devia di poco fuori
30' Montella viene lanciato da Puccio, giunto in area addomestica bene il pallone ma l'assist sull'altro palo per Scarsella risulta lungo
35' Russotto appoggia al centro per Kamara che appoggia in porta il primo gol in campionato
39' Maiorano e Scarsella discutono animatamente, i compagni arrivano per dividerli e l'arbitro non ammonisce il numero 8 (già ammonito) ma Vacca e Montella
42' Battaglia perde palla a centrocampo, Fofana viene lanciato in contropiede ma Gattari chiude in angolo

SECONDO TEMPO
5' Rapisarda cerca la conclusione dalla distanza, palla tra le braccia di Scuffia
7' dopo che Erra torna al 4-3-3 inserendo Held per Giampà, Maiorano ferma sulla linea dell'area Improta, questa volta l'arbitro mostra il secondo giallo facendo guadagnare al mediano gli spogliatoi. Sulla successiva punizione Improta non trova per poco la porta
12' angolo di Improta, l'incursione di Scarsella non ha esiti. Moriero corre ai ripari inserendo un centrocampista, Morisini, per Kamara
27' lancio lungo di Malerba per Held che batte bene il proprio marcatore ma al volo prende la base del palo
30' Montella si gira bene e cerca sul palo lontano Scarsella che al volo calcia fuori
31' Malerba pennella al centro dell'area per Montella che di testa ristabilisce la parità segnando il gol dell'ex Kostadinovic
33' Scarsella al volo dal limite dell'area calcia di poco a lato
36' traversa per la Vigor su pallone conteso tra Filosa e Scarsella con il centrocampista che impatta ma non segna
40' Voltasio stop e palla sul sinistro in area, palla sopra la traversa
42' angolo di Battaglia, Scarsella di testa sfiora il gol
46' azione prolungata al limite dell'area, con errori di Held, Montella, la palla arriva a Voltasio che questa volta non sbaglia e segna il 2-1 di esterno destro sotto la traversa




ULTIMISSIME