Giovedi, 18 aprile 2019 ore 22:40  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Crapis contro le pale eolico nel Reventino

Martedì erano scattati i 30 giorni per opporsi alla realizzazione del parco denominato 'Trifoglio'

Crapis-contro-le-pale-eolico-nel-Reventino
Sabato 06 Dicembre 2014 - 16:25

La notizia era apparsa sull'albo pretorio del Comune di Lamezia martedì, oggi Giandomenico Crapis, consigliere comunale di Progetto Lamezia e coordinatore cittadino di Sel, si schiera contro l'ipotesi di un nuovo parco eolico del Reventino sostenendo che questo possa essere «uno scempio irrimediabile per un territorio ed una vallata già devastata a sud nell’istmo di Marcellinara».

Secondo Crapis «le pale eoliche, giganti di decine e decine di metri, sono un business per pochi, deturpano l’ambiente, sfasciano il territorio su cui vengono installate, se finiscono nei pressi di abitazioni diventano un incubo per le persone. I comuni ci guadagnano pochissimo, spiccioli rispetto ai profitti delle società private che li propongono».

Il vendoliano chiede al presidente Grandinetti «di concordare con i capigruppo un consiglio comunale straordinario, urgente, immediato e aperto su questa storiaccia del Parco eolico del Reventino, invitando a partecipare ambientalisti ed esperti», e «alle forze politiche tutte, alle associazioni, ai singoli, agli uomini di buona volontà di qualsiasi colore politico ma desiderosi di difendere un patrimonio inestimabile dagli attacchi di chi se ne vuol appropriare in nome di un profitto malsano, di mobilitarsi per sventare il pericolo di ritrovarsi con il profilo a nord della città devastato da gigantesche ed orribili pale al vento».

Il parco, denominato “Trifoglio”, sarà a cura della società Creta Energie Speciali S.r.l. di Rende, e chiunque abbia interesse può presentare, in forma scritta, istanze ed osservazioni sul progetto in questione, indirizzandole all’autorità competente (Regione Calabria – Dipartimento Attività Produttive – Settore 2 – “Politiche Energetiche, Attività Estrattive e Risorse Geotermiche” – via Paolo Orsi – Catanzaro) entro 30 giorni dalla data dell'indizione della conferenza servizi. 




ULTIMISSIME