Quantcast

Venerdì pomeriggio Lamezia Bene Comune incontro altra associazioni calabresi partendo dall’esperienza del terzo municipio di Roma

Nel corso della serata, un contributo video da parte dei rappresentanti del movimento romano “Grande come una città”.  

Più informazioni su


    L’esperienza del movimento “Grande come una città”, nato nel terzo municipio di Roma, che ha portato iniziative culturali e sociali in luoghi che per anni sono stati desertificati, sarà discussa dal movimento “Lamezia bene comune” venerdì a partire dalle 18.30 nel punto d’incontro su corso Giovanni Nicotera, coinvolgendo i cittadini, rappresentanti di movimenti e associazioni di Lamezia e di altri comuni calabresi. Tra le realtà coinvolte, il meet up lametino dei 5 Stelle, “Cambiavento” di Catanzaro, “Rinascita per Cinquefrondi”, “Piattaforma Berlinguer”, Progressisti per Vibo, Cosenza in Comune.
    Parte dalla “chiamate alle arti” lanciata da Christian Raimo, assessore alla cultura del III municipio di Roma, un movimento dal basso che ha coinvolto centinaia di persone, con oltre 300 incontri e circa 30 gruppi di lavoro nati in un anno raccontanti nel libro “Grande come una città. Reinventare la politica a Roma”, a cura dello stesso Christian Raimo.
    «All’indomani delle elezioni amministrative nella nostra città, che tra il primo e il secondo turno hanno fatto registrare dei record negativi di astensionismo, con meno di un elettore su tre alle urne nel turno di ballottaggio e poco più della metà al primo turno – dichiara Rosario Piccioni – vogliamo rilanciare la questione della democrazia e della partecipazione dei cittadini alla vita politica, intesa nelle sue forme più nobili, a cominciare dalla cura e dalla valorizzazione dei beni comuni. Dall’esperienza romana, possiamo raccogliere spunti significativi anche per la nostra città che ha bisogno di riattivare circuiti positivi di partecipazione alla vita ordinaria della comunità. È quello che abbiamo fatto nella recente campagna elettorale e che continueremo a fare come “Lamezia bene comune”: valorizzare le energie positive della nostra città, i giovani e i cittadini che ogni giorno, nelle loro realtà, si impegnano per costruire una città migliore».
    Dopo la presentazione del libro, a cura degli esponenti di “Lamezia bene comune” Daniela Grandinetti, Riccardo Piacente e Antonio Scaramuzzino, seguirà un dibattito con i cittadini e i rappresentanti delle associazioni e movimenti invitati. Nel corso della serata, un contributo video da parte dei rappresentanti del movimento romano “Grande come una città”.
     

    Più informazioni su