Quantcast

«La vicenda riguardante l’annullamento della festa di Capodanno su corso Numistrano è paradossale»

Contesta Mimmo Gianturco, consigliere comunale di opposizione

Più informazioni su


    «La vicenda riguardante l’annullamento della festa di Capodanno su corso Numistrano è paradossale. È vero che i tempi per la gestione e l’organizzazione di un evento così importante erano veramente ristretti, ma la fretta di comunicare alla città, addirittura attraverso una conferenza stampa, l’impegno e la buona volontà della nuova Amministrazione comunale senza prima avere le necessarie autorizzazioni della Commissione di vigilanza, ha esposto il comitato organizzatore e gli esercenti della zona a dei seri problemi e a un repentino cambiamento delle proprie attività lavorative», contesta Mimmo Gianturco, consigliere comunale di opposizione, «la direttiva n 11001 del 18 luglio 2018 definisce un regime amministrativo differenziato per le pubbliche manifestazioni sottoposte a regime autorizzatorio. In casi come questi, l’iniziativa spetta all’organizzatore ma, il Comune, ai fini del rilascio dell’autorizzazione, deve acquisire il parere della Commissione comunale o provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, ai sensi dell’art. 80 del T.U.L.P.S».
    La commissione era questa mattina, i vigili del fuoco non si sono presentati, ed è saltato tutto, ma il consigliere comunale non cita l’assenza di ordinanze, che spetterebbero al Comune, non emesse almeno ieri per essere valide da oggi (vedi i casi di Cosenza e Catanzaro, per citare due concerti in piazza in Calabria). Il concerto ci sarà lo stesso, ma non sul palco al centro del corso, la strada sarà aperta come lo scorso anno con tutte le conseguenze del caso.
    g.g.

    Più informazioni su