Quantcast

Sarà nutrita anche la rappresentanza lametina domani alla manifestazione in supporto del procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri

Delegazioni dei Comuni di Pianopoli e Girifalco, oltre al movimento Lamezia Bene Comune

Più informazioni su


    Sarà nutrita anche la rappresentanza lametina domani alla manifestazione in supporto del procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, dei magistrati e delle forze dell’ordine impegnati in prima linea nella lotta alla criminalità organizzata. Il corteo si radunerà in piazza Matteotti, davanti al Palazzo della Procura, e sarà formato da migliaia di manifestanti provenienti da tutta la regione. 
    Il sindaco di Pianopoli, Valentina Cuda, domani alle 11, insieme a diversi esponenti dell’Amministrazione comunale, prenderà parte alla manifestazione indetta da un comitato ad hoc dopo le pressanti minacce al procuratore.
    «Bisogna incoraggiare la parte migliore delle istituzioni, sostenendo chi mette a rischio la propria vita per far uscire la Calabria ed i calabresi dalla morsa del malaffare messo in atto dalla parte marcia di questa nostra povera terra», sostiene la Cuda, «se non ci si oppone con vigore, non ci si difende. Non necessita scappare dalle cose che non ci piacciono, occorre lottare per debellarle e farlo insieme».
    Anche il Comune di Girifalco aderisce alla manifestazione in programma per domani a Catanzaro,  e lo fa con un’apposita delibera di giunta, pensata e redatta per manifestare vicinanza al capo della Procura Distrettuale Antimafia Nicola Gratteri, ai magistrati e a tutte le Forze dell’Ordine. Domani l’amministrazione comunale, con il sindaco Pietrantonio Cristofaro in testa, sarà in piazza Matteotti. Lo scorso giugno il Procuratore di Catanzaro è stato ospite delle Letture di Primavera, la rassegna culturale promossa dall’amministrazione comunale. In quell’occasione venne presentato il libro, scritto dal magistrato insieme ad Antonio Nicaso, “Storia segreta della ‘ndrangheta”. 
    Il movimento “Lamezia Bene Comune” aderisce «con profonda convinzione» alla manifestazione sostenendo che «Nicola Gratteri, i magistrati che collaborano con lui e le forze dell’ordine hanno bisogno di tutto il sostegno della società calabrese.  Il lavoro di Gratteri in questi anni ha dimostrato con i fatti che la ‘ndrangheta non è invincibile: sono state decapitate cosche tra le più potenti ed è stato colpito al cuore il legame perverso tra ‘ndrangheta, zona grigia e pezzi della politica, il vero cancro che impedisce alla nostra terra di crescere e progredire. Noi siamo accanto a Gratteri, ai magistrati della DDA e alle Forze dell’Ordine. Accanto a loro ci sia il sostegno dello Stato e delle istituzioni ai massimi livelli. E ci sia il sostegno corale di tutta la società calabrese, che solo libera dalle catene della mafia e della mafiosità, potrà camminare con le proprie gambe e costruire un presente e un futuro di dignità per le nuove generazioni».

    Più informazioni su