Quantcast

«Zaffina capisca con umiltà la delicatezza del ruolo che riveste e che svolga il suo incarico consapevole di essere il presidente di tutto il consiglio e non solo di una parte»

Ritiene «piccata, scomposta e livorosa» la replica di Zaffina il consigliere comunale Rosario Piccioni

Più informazioni su


    Dopo il botto e risposta a mezzo stampa di ieri, ritiene «piccata, scomposta e livorosa» la replica di Zaffina il consigliere comunale Rosario Piccioni, parlando di «inadeguatezza al ruolo di Presidente del Consiglio» da parte di chi «evidenzia invece un linguaggio tipico di una cultura arrogante, prepotente e che non accetta le critiche. Ma evidentemente da chi effettua il salto della quaglia con imbarazzante disinvoltura ci si può aspettare questo e altro». 
    Sugli aspetti tecnici, ovvero date e protocolli, Piccioni ricorda come già alla fine del primo consiglio comunale era stata posta la problematica al presidente del consiglio comunale, ma che solo il 7 gennaio «è avvenuta la pubblicazione che ha consentito di poter ufficializzare la costituzione del gruppo», anche se la stessa risulta firmata il giorno stesso dall’allora segretario comunale Cimino.
    L’esponente di opposizione lamenta ora che «la convocazione appena effettuata con il ritmo di una commissione al giorno solo per eleggere il presidente di commissione comporterà che i lavori effettivi non inizieranno prima di febbraio», augurandosi che «quanto accaduto sia stato solo un incidente di percorso e che da oggi Zaffina capisca con umiltà la delicatezza del ruolo che riveste e che svolga il suo incarico consapevole di essere il presidente di tutto il consiglio e non solo di una parte».

    Più informazioni su