Quantcast

La giunta regionale non completa trova gli strali della consigliera comunale Cittadino

Puntando il dito contro i leader di Fratelli d'Italia e Lega, oltre al richiamo alla parità di genere nelle nomine

Più informazioni su

Lucia Alessandra Cittadino, consigliere comunale di “Nuova Era” a Lamezia Terme, interviene sul mancato completamento della giunta regionale, puntando il dito contro Fratelli d’Italia e Lega.

«Superata la prima fase di annunci, che a dire il vero ben faceva sperare, stiamo assistendo ad uno spettacolo indecoroso, essendo tutto avvolto da un silenzio assordante. Le uniche certezze sono che la Presidente Santelli intenderà governare per metà settimana da Roma e che pare stia aspettando le vostre indicazioni», scrive la consigliera citando i leader Meloni e Salvini, «la cosa più fastidiosa, per usare un eufemismo, è che a sentirvi parlare in giro nei vari programmi televisivi e nei numerosi comizi, sembra che abbiate le ricette in grado di risolvere tutti i problemi d’Italia. Vi sentiamo sentenziare con la boria e presunzione di chi ha la soluzione per ogni problema ma poi all’atto pratico state dimostrando di essere totalmente inconcludenti come tanti Vostri colleghi cui rivolgete quotidianamente strali intrisi di veleno ed odio, minando la credibilità dell’Italia anche all’estero».

Altro “promemoria” per la Presidente Santelli è quello di «garantire un’equa presenza femminile sia in Giunta che nei posti strategici di governo. Fatta eccezione per la Savaglio, purtroppo, stiamo assistendo a nomine di soli uomini, concretizzando questa linea una profonda offesa a tutto il genere femminile». Ma in quel caso son le norme di parità di genere ad indicare limiti sotto i quali non poter andare.

Più informazioni su