Zizza ringrazia i 10 parlamentari calabresi che hanno finanziato il ricorso al Tar sulle elezioni comunali, fissato ora per il 19 maggio

Rinviata l'udienza al Tar Calabria fissata per ieri

Più informazioni su

E’ stata rinviata al 19 maggio, anche alla luce del difficile momento dovuto all’emergenza coronavirus, l’udienza preliminare, originariamente fissata per ieri, martedì 7 aprile, riguardante il ricorso al Tar della lista del Movimento 5 Stelle, attraverso il suo candidato a sindaco Silvio Zizza, avverso la regolarità delle elezioni amministrative tenutesi lo scorso 10 novembre a Lamezia Terme.

«Pur consci che in questo frangente tutto passa in secondo piano per via dell’emergenza sanitaria e, di riflesso, anche sociale ed economica, che sta tediando l’Italia, la nostra regione e la stessa Lamezia, colgo l’occasione – afferma Silvio Zizza, candidato a sindaco del Movimento non entrato in consiglio comunale – per ringraziare pubblicamente, a nome mio, degli ex candidati a consigliere e dell’intero Meetup Lamezia 5 Stelle, i 10 parlamentari calabresi del Movimento che hanno contribuito ai non certo trascurabili costi del ricorso, Giuseppe D’Ippolito, Riccardo Tucci, Margherita Corrado, Paolo Parentela, Elisabetta Barbuto, Federica Dieni, Massimo Misiti, Giuseppe Auddino, Bianca Laura Granato, Alessandro Melicchio».

Si spiega che «come lista non potevamo esimerci da tale atto nell’interesse della città. Le autorità preposte avranno così modo di far luce sulle evidenti e grossolane anomalie emerse in circa la metà delle 78 Sezioni elettorali cittadine. Qualora dovessero emergere responsabilità penali, chi ha sbagliato dovrà pagare. Non possono rimanere ombre su di una città che ha già dovuto subire l’onta di ben 3 scioglimenti per infiltrazioni mafiose».

Più informazioni su