Quantcast

“Dopo la viabilità, ora dobbiamo occuparci della vivibilità del centro” foto

Invito a modificare la raccolta differenziata dell'organico per i locali da parte di Lamezia Bene Comune

Più informazioni su

«Dopo la viabilità, ora dobbiamo occuparci della vivibilità del centro: per chi ci vive, per chi lo frequenta ogni giorno, per lanciare un segnale di sostegno alle tante attività di ristorazione che hanno ripreso a pieno ritmo con grandi sacrifici», sostiene Lamezia Bene Comune, reputando che «sul fronte della raccolta differenziata, soprattutto con il caldo, non è più tollerabile che i contenitori dei rifiuti organici delle attività stazionino per diversi giorni sui marciapiedi del corso fino al giorno previsto in calendario per la raccolta. Soprattutto in questa fase estiva, sollecitiamo una soluzione sostenibile, oltre che dal punto di visto del decoro urbano, sul piano igienico e ambientale, anche pensando, magari per il periodo estivo, a una intensificazione della raccolta dell’organico durante la settimana». Invito che dovrebbe così rivedere il piano tecnico della Multiservizi.

Altro appunto nella nota inviata da Salvatore D’Elia è «abbandoni di rifiuti e assenza di manutenzione del verde: dall’area nei pressi della Cattedrale alla villetta vicino alla storica Chiesa di Santa Caterina alla “villetta” di Via Torre, riqualificata da diversi anni con fondi europei nell’ottica di dare uno spazio verde di ritrovo in un luogo suggestivo del centro storico, oggi in preda alle erbacce e ad atti di vandalismo, da diversi mesi recintata a seguito del crollo del muro di sostegno a causa del maltempo», si cita poi il contratto di quartiere di via Garibaldi, fermo per “inagibilità diffusa” sotto la gestione commissariale, e consegnato in ritardo a cavallo tra amministrazione Speranza e quella Mascaro, «che avrebbe dovuto cambiare il volto del centro storico, in particolare il piccolo anfiteatro che affaccia sul torrente Canne, è oggi nel più totale abbandono e senza alcuna condizione minima di sicurezza».

Più informazioni su