Venerdì presentazione sul lungomare del sistema di conteggio Polifemo

Il sistema è supportato da una società calabrese che sviluppa progetti di ricerca con l'Università della Calabria

Più informazioni su

Si terrà venerdì alle 18:30, nella struttura balneare Baia del Sole situata sul lungomare Falcone- Borsellino nel Comune di Lamezia Terme, un incontro per presentare il progetto “Polifemo”.

Questo strumento è il risultato della combinazione del Machine Learning e dello streaming dei dati derivati dall’analisi in tempo reale delle immagini. Concretamente si tratta di un contatore avanzato che permette di analizzare il flusso di spostamenti delle persone in una determinata area. Il sistema si basa sul concetto di “privacy by default” e garantisce che ogni singolo step di analisi delle informazioni sia impersonale.

Non avendo la necessità di archiviare i dati e di avere grandi potenze di calcolo questo strumento risulta essere di ridotte dimensioni, di facile applicazione e adatto per essere installato in ogni ambiente.

Il sistema è supportato da una società calabrese che sviluppa progetti di ricerca con l’Università della Calabria ed è tra i precursori dell’utilizzo di tecnologie blockchain per la certificazione dei dati. Con l’istallazione di questa tecnologia sul lungomare la città di Lamezia Terme sarà inserita in un progetto sperimentale gratuito che ha come scopo raccogliere e analizzare i dati per elaborare un modello di sviluppo per il settore turistico creato in base alle presenze registrate da Polifemo.

Il progetto tutelerà la legge sulla privacy, non andando Polifemo a riprendere immagini, e preservando così l’anonimato di tutti coloro che vivranno della vitalità del lungomare cittadino.

L’incontro, che si inserisce nel cartellone estivo del Comune ad oggi ancora non presentato in toto, sarà occasione di confronto e dibattito per consolidare il rapporto di collaborazione tra il M24A (Movimento 24 Agosto) per l’equità territoriale e l’amministrazione Comunale.

«Il nostro movimento – dichiarano gli organizzatori – alla ricerca di nuove soluzioni, ha valutato il progetto Polifemo, ed ha ritenuto opportuno coinvolgere l’amministrazione per la sperimentazione sul lungomare lametino».

Più informazioni su