Governo Draghi, striscioni di CasaPound contrari anche a Lamezia Terme

Anche sui social, da ieri, è partita la campagna di Cpi che ha lanciato l'hashtag #direzionegrecia

Più informazioni su

“Dal Britannia alla Bce, Draghi liquidatore di Stato”. È questo il testo dello striscione contro Mario Draghi apparso questa mattina in via della Vittoria a Lamezia Terme ed in oltre 100 città italiane a firma CasaPound Italia.

Anche sui social, da ieri, è partita la campagna di Cpi che ha lanciato l’hashtag #direzionegrecia rimarcando la crisi dello Stato europeo iniziata nel 2009. “Dopo l’ennesimo gioco di palazzo – spiega CasaPound in una nota – entra in scena Mario Draghi, l’uomo a cui nel 1992 a bordo del panfilo Britannia fu ordinata la svendita dell’Italia ai grandi finanzieri. Mario Draghi – si legge nella nota – uomo legato a Goldman Sachs, così come lo è Romano Prodi, capo del governo per ben due volte, e Mario Monti, imposto nel 2011 da Giorgio Napolitano e tuttora senatore a vita con la capacità di essere decisivo nelle decisioni di governo. Mario Draghi, per anni a capo della Bce che lanciò la politica dell’austerity”.

Draghi arriva per una crisi di Governo, ed una maggioranza in Parlamento che non appoggia un leader unico, anche perché nel 2018 gli stessi elettori italiani non avevano votato in maggioranza assoluta un unico schieramento

Più informazioni su