Quantcast

Il Nuovo Cdu chiede o la sospensiva della sentenza del Tar o lo slittamento di 60 giorni delle elezioni provinciali

Soluzioni che non passano dagli enti locali, ma da Parlamento e Consiglio di Stato

Le elezioni della Provincia di Catanzaro sono state indette per il 28 marzo, in concomitanza con le mini elezioni comunali nelle 4 sezioni lametine, e per il coordinatore cittadino ed il presidente cittadino del Nuovo Cdu «o viene approvato un emendamento, già presentato nel Decreto mille proroghe, che sposta di ancora 60 giorni le elezioni del consiglio provinciale, oppure si concede, nei termini, la sospensiva richiesta dal Sindaco e dal Presidente del consiglio Comunale di Lamezia Terme e si permette il rientro in carica degli amministratori, i quali potranno votare regolarmente il 28 marzo alle elezioni provinciali».

Soluzioni che non passano dagli enti locali, ma da Parlamento e Consiglio di Stato, però Giancarlo e Giuseppe Muraca si augurano «che a Lamezia ci si adoperi e ci si muova tutti nella stessa direzione, perché si possa risolvere almeno tale situazione e che si possano isolare coloro i quali remano contro questa città. Il bene della città si dimostra soprattutto in questi momenti e non quando si “combatte” per un “interesse personale”», anche se le elezioni provinciali riguardano solo gli eletti nei consigli comunali come candidature.