Quantcast

Piccioni sollecita una proroga della gestione precedente, o un nuovo bando, per il lungomare Falcone – Borsellino

Interventi di manutenzione e riqualificazione della zona mare sollecitati tanto sul lato “Marinella – Cafarone” quanto sul lato “Ginepri”

Più informazioni su

Torna a chiedere una proroga della gestione precedente, o un nuovo bando, per il lungomare Falcone – Borsellino il consigliere comunale Rosario Piccioni.

Si lamenta che «quel vero e proprio patrimonio naturale della nostra città, frequentato ogni giorno e in particolare nei fine settimana da tanti cittadini che praticano attività sportiva o fanno anche una semplice passeggiata, si trova oggi in una inaccettabile condizione di degrado e incuria tra verde non curato, vandalismo e abbandono selvaggio di rifiuti», arrivati verosimilmente per mano di alcuni degli stessi frequentatori.

Per Piccioni la situazione «dura ormai da diversi mesi, da quando è scaduta la convenzione con l’associazione sportiva Libertas Lamezia che per diversi anni ha curato e gestito in maniera esemplare quell’area; nonostante ben 6 mesi a disposizione dall’ultima proroga (semestrale arrivata a luglio, quindi scaduta a gennaio), l’amministrazione oggi sospesa non ha proceduto né a una nuova proroga né alla predisposizione di un nuovo bando per la cura e la gestione dell’area».

Si reputa così che «man mano che ci avviciniamo alla stagione primaverile sempre più cittadini frequentano quella zona ed è fondamentale, soprattutto per le famiglie e i bambini che desiderano trascorrere qualche ora all’aria aperta, che i cittadini possano trovare un luogo dignitoso e sicuro. Soprattutto in un momento particolare come quello che ancora stiamo vivendo, avere la possibilità di spazi all’aperto, nel verde e a pochi passi dal mare, è una condizione ottimale per riprendere a poco a poco una qualche forma di vita sociale con le passeggiate e l’attività sportiva».

Si chiede quindi alla commissione straordinaria «l’eventuale possibilità di una ulteriore proroga o, in tempi brevi, la predisposizione di un nuovo bando per la cura e la manutenzione del percorso della salute del nostro lungomare» con «interventi di manutenzione e riqualificazione della zona mare della nostra città, tanto sul lato “Marinella – Cafarone” quanto sul lato “Ginepri”. Nessuno chiede “miracoli” nel giro di poche settimane, soprattutto non possiamo chiedere a una commissione straordinaria azioni eclatanti che l’amministrazione sospesa l’anno scorso ha fatto solo a luglio inoltrato, ma interventi concreti e sicuramente fattibili per rendere attrattivi i due tratti di mare della nostra città per quanti li frequenteranno la prossima estate. Solo per citare alcuni interventi: definire nei tempi adeguati tutto ciò che occorre per l’accesso alle spiagge delle persone con disabilità, dalle passerelle ai servizi igienici; una manutenzione adeguata del manto stradale per arrivare al mare che oggi, in particolare sul lato Marinella verso il lungomare Falcone – Borsellino, si presenta in condizioni disastrate, tra buche e polvere; programmare la pulizia delle spiagge e i servizi fondamentali, dalle docce alla raccolta quotidiana dei rifiuti, per non vedere come purtroppo accaduto negli anni passati i cassonetti stracolmi di immondizia a pochi passi dalla spiaggia; la cura dei due lungomari e la manutenzione dei vari elementi che li contraddistinguono, come l’anfiteatro, la pensilina, i bellissimi giardini litoranei che costeggiano i lungomari».

Entro fine mese bisognerà approvare il bilancio di previsione 2021, ma difficilmente entro la stessa scadenza i problemi di personale in via Perugini saranno risolti per poter prevedere anche la programmazione estiva, con il piano spiaggia da rivedere ed i bandi per i 2 lidi richiesti fermi tra conferenze dei servizi e vincoli burocratici.

Più informazioni su