Quantcast

Furgiuele incontra il sottosegretario Sasso per sollecitarlo sull’edilizia scolastica

Il rischio di perdere i fondi ottenuti dal Comune di Lamezia Terme è legato però alla carenza di personale

Più informazioni su

Predica ottimismo il deputato della Lega Domenico Furgiuele, ringraziando il Sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso con cui ha avuto un incontro nel pomeriggio.

«Si è trattato di un confronto importante e arricchente, nel corso del quale l’esponente di governo mi ha rassicurato sul fatto che, anche grazie alle nostre recenti sollecitazioni, il ministro alla pubblica istruzione Bianchi ha sbloccato i fondi stanziati agli Enti Locali per mettere in sicurezza gli edifici», spiega Furgiuele, «stiamo parlando di ingenti risorse, finora non utilizzate dal Miur di cui le scuole hanno grande bisogno. Nell’occasione ho altresì ribadito la necessità di monitorare la situazione di finanziamenti già stanziati ma che rischiano di andare persi per l’impossibilità degli enti preposti di istruire l’iter di appalto».

Più nello specifico il leghista rimarca che «ho ottenuto, dal Sottosegretario Sasso l’ulteriore assicurazione di un interessamento sul finanziamento di circa 4 milioni riguardante l’istituto lametino Maggiore Perri, che la comunità rischia di perdere, a causa di lentezze e inaccettabili pastoie burocratiche. Nella stessa paradossale situazione si trovano tanti altri istituti per i quali ci sono i fondi ma che per ragioni, spesso incomprensibili, non vengono impiegati per il nobile scopo a cui sono destinati».

Le ragioni, non ignote, sono la carenza di personale tecnico che segua ed esegua le pratiche in via Perugini. Entro fine mese la terna commissariale che guida il Comune dovrà approvare il bilancio, e con esso il piano del fabbisogno del personale, dovendo poi attendere la risposta della commissione ministeriale in merito.

Più informazioni su