Quantcast

Commissari del Comune di Lamezia Terme riprendono le procedure per i Puc, la soddisfazione di Rubino e Muraca

Discussione in commissione consiliare era stata effettuata a febbraio dello scorso anno arenandosi poi per le misure restrittive relative alla pandemia

Dopo qualche mese dall’arrivo in via Perugini i Commissari del Comune di Lamezia Terme hanno ripreso i Puc, “progetti utili alla collettività” relativi ai percettori di reddito di cittadinanza, la cui discussione in commissione consiliare era stata effettuata a febbraio dello scorso anno arenandosi poi per le misure restrittive relative alla pandemia da Covid-19.

Non prima dell’estate l’avvio del piano di lavori socialmente utili per i percettori del reddito di cittadinanza

Dopo il comunicato stampa sullo stesso argomento, Rosy Rubino, da consigliere comunale, ed il coordinatore cittadino del Nuovo Cdu, Giancarlo Muraca, si dichiarano «contenti che in questi giorni appena i Commissari, gli uffici hanno letto il nostro comunicato e preso atto della situazione, prontamente hanno ripreso l’iter e sono stati avviati i primi colloqui con i percettori del reddito. Vogliamo ribadire che questo nostro ulteriore intervento sull’argomento, non è un accanimento verso i percettori (se regolari e meritevoli di tali incentivi) che hanno poche colpe e non aspettano altro che dimostrare la loro volontà di contribuire -nei settori per i quali sono stati chiamati in queste settimane nel fare i primi colloqui: sociale, culturale, ambientale – e di non essere un peso per la collettività».

Per i due esponenti politici «si è rivelato un buon incentivo e aiuto economico e sociale a persone in difficoltà -soprattutto in questo momento ‘storico delicato’ – ma sicuramente sulla gestione, sui controlli e sugli abusi, ci sarebbe molto da dire come ben si è appreso dalle ultime inchieste».