Quantcast

Lo Papa contesta la Sacal per la mancata presa di posizione sul passaggio di contratti nel bar dell’aeroporto

L'assenza nel bando della clausola sociale ha comportato la non conferma di 12 lavoratori

Più informazioni su

Fortunato Lo Papa, Segretario Fisascat Cisl Calabria, ricorda che dallo scorso dicembre 12 lavoratori impiegati nel bar ristorante dell’aeroporto internazionale di Lamezia Terme si sono visti disdire il contratto di somministrazione da parte di Gerico all’agenzia interinale E work. «Padri e madri di famiglia – incalza Lo Papa – spesso monoreddito, molti dei quali ormai con un’età nella quale è difficile il reinserimento nel mondo del lavoro, sono rimasti a casa. E la Sacal, voglio ricordarlo, ha delle responsabilità perché nel bando con il quale ha affidato la gestione del bar non ha inserito la minima clausola sociale».

«Diverse sono state le tempeste superate da questi lavoratori in anni e anni di cambi di appalto, mai era successo qualcosa di simile – accusa il cislino – più volte ho fatto appello al presidente Sacal De Metrio e al facente funzioni della Regione Spirlì, ho chiesto un incontro e proposto soluzioni. È seguito solo il silenzio».

Più informazioni su