Quantcast

Sono 6.600 le sottoscrizioni alla petizione lanciata da Lamezia Bene Comune sulla sanità regionale

Nella giornata di ieri è stata inoltrata via Pec al Quirinale la petizione con l'elenco dei primi 5.500 sottoscrittori

Più informazioni su

Se la sanità calabrese sarà commissariata almeno per altri 2 anni, Lamezia Bene Comune sottolinea come sono 6.600 le sottoscrizioni, su una popolazione regionale di 1.879.245 abitanti, alla petizione lanciata nei giorni scorsi da Rosario Piccioni, indirizzata al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per chiedere «che lo Stato intervenga immediatamente per affrontare l’emergenza sanità in Calabria, dopo le immagini dei giorni scorsi delle ambulanze in fila di fronte all’ospedale di Cosenza e una situazione sempre più insostenibile sul piano sanitario e sociale». Il commissario Longo, però, è un nominato dal Governo, come lo erano i commissari precedenti.

Nella giornata di ieri è stata inoltrata via Pec al Quirinale la petizione con l’elenco dei primi 5.500 sottoscrittori, sostenendo sia «una mobilitazione collettiva di tanti calabresi che chiedono di non essere più considerati cittadini di Serie B. Dopo un anno di appelli inascoltati, continuiamo ad avere fiducia nelle istituzioni chiedendo al Capo dello Stato, primo garante dei diritti costituzionali, di far sì che l’art.32 della Costituzione trovi immediata e concreta applicazione anche nella nostra regione».

Secondo il movimento «i cittadini calabresi non possono morire di Covid e soprattutto non possono morire per indifferenze, negligenze, incompetenze e illegalità. Lo Stato intervenga immediatamente», anche se di indagini e risvolti giudiziari nell’ambito sanitario negli ultimi anni non ne sono mancate.

Più informazioni su