Quantcast

Il Nuovo Cdu sollecita un ritorno della guardia medica in via Paolino Cerra, il bene comunale non è più disponibile

Si sottolinea anche il problema dei medici di base, mentre ieri l'Asp ha pubblicato l'assetto degli stessi

Il coordinatore cittadino ed il presidente cittadino del Nuovo Cdu, Giancarlo e Giuseppe Muraca si rivolge nuovamente all’Asp, dopo il precedente appello del 10 aprile 2020, per «ripristinare e riaprire i locali dell’ex guardia medica di Sambiase, spostando e ripristinando la guardia medica, per non creare assembramenti all’ospedale e facilitare l’accesso ai degenti in un posto più sicuro e consono. Il 3 dicembre dello scorso anno abbiamo portato all’attenzione il problema della mancanza dei “medici curanti” e dalla mancanza della sostituzione di quelli andati in pensione nei periodi precedenti sia all’interno del Comune di Lamezia che nei Comuni limitrofi».

Si sostiene che «aver spostato ulteriormente la postazione della guardia medica di Sambiase sempre più all’interno dell’ospedale e averla collocata nei pressi dei laboratori e del punto di vaccinazione Covid, ha aggravato, per gli utenti, ancora di più, una situazione già abbastanza difficile, aumentando i pericoli di contagi dei poveri malcapitati che devono necessariamente utilizzare tale servizio».

I locali, di proprietà del Comune, nel 2018 erano stati però al centro di uno studio di fattibilità per creare 4 unità abitative per i rom provenienti da Scordovillo, non essendo quindi più da tempo nella disponibilità dell’Asp di Catanzaro.

Nello stabile dell’ex guardia medica di Sambiase si creeranno 4 unità abitative per i rom provenienti da Scordovillo

Si ammette che «l’ASP e i suoi Dirigenti sono oberati di lavoro e devono affrontare tante difficoltà, ma siamo certi che questi problemi, che stiamo portando all’attenzione, siano tra i più importanti per la cittadinanza e meritano una soluzione immediata». E ieri è stato infatti pubblicato il nuovo assetto organizzativo dell’Asp di Catanzaro in merito all’assistente primaria.

Assistenza primaria, nel distretto di Lamezia Terme 3 unità complessa di cure primarie, 5 aggregazioni funzionali territoriali