Quantcast

“Da domani in avanti, in conformità con le disposizioni anti-Covid, iniziative pubbliche all’aperto pro De Magistris”

Si è svolta, oggi pomeriggio, a Lamezia Terme, nella sede di Lamezia Bene Comune, una riunione della coalizione a sostegno

Più informazioni su

Si è svolta, oggi pomeriggio, a Lamezia Terme, nella sede di Lamezia Bene Comune, una riunione della coalizione a sostegno di Luigi de Magistris per la presidenza della Regione Calabria, convocata al fine di organizzare e coordinare le attività politiche in vista delle elezioni previste per il prossimo autunno.

Nella nota firmata dalle sigle DemA, Tesoro Calabria con Tansi, Calabria Libera con Tansi, Calabria Pulita con Tansi, Il Sud con Carlo Tansi, Equità Territoriale, Primavera della Calabria, Un’altra Calabria è possibile, Calabria Resistente e Solidale si sostiene che «ovunque in Calabria si stanno sprigionando ed aggregando energie civiche e d’impegno sociale e politico, che sempre più stanno rendendo entusiasmante e coinvolgente il percorso di Luigi de Magistris e della coalizione per dare un’alternativa ed una vera svolta alla Calabria e ai calabresi».

Durante l’assemblea si è discusso di sanità, lavoro, giustizia sociale e lotta alle disuguaglianze recovery fund, infrastrutture e servizi, ambiente, giovani, autonomia differenziata, annunciando che «da domani in avanti, in conformità con le disposizioni anti-Covid, si susseguiranno iniziative pubbliche all’aperto e diffuse sull’intero territorio regionale per presentare i punti programmatici. Una campagna d’ascolto e di coinvolgimento permanente ed utile a sopperire alla carenza di partecipazione democratica, quest’ultima svilita dall’atteggiamento della gran parte dei politici regionali e nazionali negli ultimi anni».

Nella nota si reputa che «si registrano, ogni giorno, nuove adesioni di movimenti, associazioni, comitati, soggetti e soggettività che sempre più rendono questa campagna elettorale una campagna di popolo alternativa a quella delle riunioni nelle stanze segrete fatte dai soliti apparati» commentando il ritiro dalla competizione regionale del candidato in pectore del Pd, Nicola Irto, come «palesi molte delle criticità più volte evidenziate dai componenti della coalizione rispetto all’attuale situazione del centrosinistra calabrese, e confermato la necessità di una rivoluzione politica capace di coinvolgere tutte le forze sane». Lo stesso fronte però ha già bocciato le primarie di coalizione.

Più informazioni su