Quantcast

Venerdì incontro su plastica, amianto, impatto ambientale nell’edilizia al Tip Teatro

Sabato visita guidata presso una struttura, nel comune di Cleto, realizzata in base a criteri di eco-compatibilità ed eco-sostenibilità.

Più informazioni su

Nell’ambito delle iniziative a corredo dell’evento “Ormeggi Festival Letterario di Lamezia Terme”, progetto co-finanziato dalla Regione Calabria con i fondi Pac 2014-2020 che si svolgerà dal 9 all’11 luglio, l’associazione “Open Space” ospiterà venerdì dalle 15 alle 19 presso il Tip Teatro il workshop a partecipazione gratuita dal titolo “Progetti di sostenibilità ambientale, percorsi di ecocompatibilità ed ecosostenibilità” discutendo di plastica, amianto, impatto ambientale nell’edilizia.

Il workshop prevede la presenza di relatori qualificati che approfondiranno le tematiche. A questa prima iniziativa seguirà, sabato 12 giugno, dalle 15 alle 19, una visita guidata presso una struttura, nel comune di Cleto, realizzata in base a criteri di eco-compatibilità ed eco-sostenibilità.

La partecipazione al workshop e alla visita guidata prevede una prenotazione da effettuare mediante comunicazione telefonica al numero 3356696982 oppure compilando la scheda di adesione sul sito www.ormeggifestival.it nella sezione workshop. I posti disponibili sono necessariamente limitati per garantire un alto livello di sicurezza rispetto al covid-19.

«Nel workshop di venerdì non ci limiteremo alla teoria ma andremo a toccare con mano alcuni aspetti che verranno affrontati. Affronteremo il tema della plastica – dichiara l’ideatore del workshop Marco Marchese – e proveremo a capire quanto e fino a che punto è conveniente riciclarla. Lo faremo attraverso uno studio realizzato in Svizzera, paese che già trenta anni fa affrontava le tematiche che noi oggi affrontiamo in Italia. Parleremo anche di quello che è un disastro ambientale che ancora ufficialmente non c’è. Ossia il caso di Nocera Terinese che negli anni ha subito una grande contaminazione di amianto sulla quale nessuno ha indagato. Una contaminazione con cui saremo costretti a fare i conti forse tra 20, 30 o 40 anni».

«Andremo anche ad affrontare – continua Marchese – il tema dell’impatto ambientale dell’edilizia sul territorio e presenteremo l’esempio di come si possa costruire una casa ad impatto 0 con tecniche come la rottamazione edilizia. Proprio in questo senso va poi la visita che faremo sabato a Cleto ad una casa realizzata interamente in legno, ad impatto zero. Un esempio di rottamazione edilizia nel quale è inserito un ciclo virtuoso delle acque che non vengono scaricate nelle fognature».

Più informazioni su