Quantcast

Su stagionali non richiamati per l’estate e soci privati a comprare azioni pubbliche le preoccupazioni di Piccioni sulla Sacal

Ipotesi su riunioni del cda e scelte aziendali non convincono il consigliere comunale attualmente sospeso

Più informazioni su

Torna a preoccuparsi per la gestione Sacal il consigliere comunale di Lamezia Bene Comune, Rosario Piccioni, lamentando che «nei giorni scorsi si sarebbe svolta in un clima incandescente un’assemblea dei soci nel corso della quale sarebbero esplosi contrasti tra i soci pubblici e i soci privati, con questi ultimi intenzionati a procedere alla ricapitalizzazione con la prospettiva di diventare soci di maggioranza della società. L’assemblea, sempre da quanto ci risulta, sarebbe stata sospesa e aggiornata al 30 giugno» sostenendo che la crisi finanziaria societaria non derivi dai 2 anni di stop da pandemia, ma dalla gara vinta dalla società aeroportuale calabrese per la gestione degli scali anche di Reggio Calabria e Crotone, e contestando il diritto statutario dei soci privati di opzionare le quote pubbliche non ricapitalizzate.

«Mentre soci pubblici e privati litigano, mentre la voragine finanziaria aumenta, il tutto avvolto in un inaccettabile silenzio della gestione De Metrio, si starebbe pensando per tentare di tamponare la situazione di trasferire interamente i servizi a terra da Sacal Gh ad Avia Partner, la società esterna che già da diversi anni opera in aeroporto», lamenta Piccioni, «questo significherà lasciare a casa per quest’estate i lavoratori stagionali che operano da anni nello scalo lametino a favore di lavoratori che saranno reclutati direttamente dalla società esterna», anche se non è chiaro quanti lavoratori stagionali serviranno visto il traffico attualmente minore rispetto agli anni passati.

Tra pandemia e difetti di comunicazione interna gli esercenti dell’aeroporto chiedono nuove strategie

«Il Comune di Lamezia detiene la maggioranza relativa della Sacal eppure da un anno non sentiamo una parola dalla rappresentante dell’ente nel cda, la dottoressa Milone», protesta Piccioni, anche se la stessa è stata sentita ad ottobre in commissione consiliare insieme agli esercenti interni all’aeroporto palesando già le difficoltà oggi contestate dal consigliere comunale sospeso, chiedendo «ai commissari straordinari di far sentire la voce del Comune di Lamezia nelle scelte strategiche e soprattutto di intervenire per tutelare i lavoratori stagionali che non possono assolutamente pagare il prezzo di una crisi dovute alle scelte strategiche passate». Le relazioni semestrali delle partecipate dovrebbero essere pubblicate, ma anche sotto la precedente gestione commissariale tale obbligo non era stato assolto.

 

Più informazioni su