Quantcast

“Caldo e rifiuti sono un mix micidiale, una bomba sanitaria che i nostri cittadini non possono tollerare”

L'assenza di un luogo dove inviare gli scarti è al centro delle ultime proteste della società che gestisce parte del ciclo dei rifiuti.

Più informazioni su

Dopo un giorno di stop alla raccolta per festa patronale, ed un altro per fermo delle attività legato allo sciopero nazionale di settore, per Rosario Piccioni si può già parlare di «emergenza sul fronte rifiuti che, tra il caldo torrido di questi giorni e la quasi totale assenza di comunicazione da parte della commissione straordinaria, stanno determinando una situazione esplosiva sul piano ambientale e sociale. Rivolgo un accorato appello alla commissione straordinaria e alla Lamezia Multiservizi: si comunichi immediatamente ai cittadini la reale situazione e come muoversi, soprattutto alla luce dell’annuncio diramato ieri dall’Ecosistem sullo stop del servizio di trattamento presso la propria piattaforma dei rifiuti ingombranti, del multimateriale e di carta e cartone da raccolta differenziata proveniente dagli 80 comuni della provincia di Catanzaro tra cui il nostro».

Si chiede di attivare «immediatamente un coordinamento tra Comune, Provincia e Regione per individuare una soluzione: caldo e rifiuti sono un mix micidiale, una bomba sanitaria che i nostri cittadini non possono tollerare. E, in ogni caso, non si lascino in cittadini come in queste ore nella totale disinformazione e con i mastelli della spazzatura davanti casa».

“In Calabria non siamo all’anno zero sul fronte della differenziata, ma si può e si deve fare di più”

Piccioni così se la prende con la giunta regionale, sostenendo che «i nostri Comuni lasciati soli sul fronte dell’emergenza mentre chi guida la Regione arriva sempre dopo e sempre tardi», ma sempre dal fronte lametino c’era una netta opposizione alla riapertura ed ampliamento della discarica di servizio in località Stretto. L’assenza di un luogo dove inviare gli scarti è al centro proprio delle ultime proteste della società che gestisce parte del ciclo dei rifiuti.

Mancano le discariche di servizio, da domani stop al conferimento di rifiuti ingombranti, multimateriale e carta/cartone nell’impianto lametino

Di contro si chiede «alla commissione straordinaria d’intesa con la Lamezia Multiservizi di intensificare la raccolta dell’organico, almeno nel periodo estivo, per i locali e le attività di ristorazione perché, soprattutto in un momento come questo in cui finalmente sta riprendendo la vita sociale e il lavoro delle attività, i cittadini non debbano ritrovarsi ogni mattina in pieno centro immagini indegne di una città civile», anche se i sacchi fuori dai cassonetti sono di competenza di chi i rifiuti li produce e non li conferisce correttamente.

Più informazioni su