Quantcast

La Cgil lamenta a Sacal il mancato ingresso di Reggio Calabria tra gli azionisti e la non pubblicazione del piano aziendale

La proposta della città metropolitana potrà essere vagliata solo dopo la fase che riguarda gli attuali soci

Più informazioni su

Se i passaggi per la ricapitalizzazione in Sacal hanno degli step definiti da statuto, con le quote che nei primi 2 passaggi passano dalla conferma degli attuali azionisti, la Filt-Cgil Calabria lamenta il mancato ingresso della città metropolitana denunciato nella lettera inviata al Presidente De Metrio ed ai soci della Sacal dal Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, con la richiesta di sottoscrizione di quote da parte della città metropolitana per 2 milioni di euro.

Aumento di capitale in Sacal approvato dal consiglio regionale, tra settembre e novembre il passaggio sulle quote non opzionate

Il sindacato torna a puntare il dito contro «la mancata presentazione del nuovo Piano industriale approvato già dal mese di marzo e di cui pochi fortunati ne sono in possesso. Di recente, alla nostra ennesima richiesta, ci è stato risposto che il Piano industriale sarà presentato “al momento opportuno”. Ma non si è mai vista alcuna azienda seria che tiene in standby il piano industriale approvato ormai da sei mesi».

Secondo la Cgil «la Sacal avrebbe dovuto consegnarlo ai sindacati e ascoltare le loro osservazioni, avrebbe dovuto presentarlo ai Comuni di Lamezia, Reggio e Crotone, agli altri enti locali per ascoltare le necessità di amministrazioni che rappresentano la comunità calabrese», ma il Comune di Lamezia Terme fa parte del cda che quel piano deve discutere ed approvare.

 

Più informazioni su