Quantcast

Nubifragio a Falerna e Gizzeria, la Fisascat chiede un tavolo tecnico per sostenere chi ha subito danni

Il segretario regionale Fisascat Cisl Fortunato Lo Papa rimarca gli interventi privati nella zona

Più informazioni su

Fisascat Cisl Calabria esprime la propria solidarietà agli imprenditori e ai commercianti che a causa del maltempo che ha colpito la costa tirrenica questa mattina hanno subito danni, la perdita di merce, infrastrutture e mobilio.

«Proprio al giro di boa di una stagione che sembrava non essere stata poi così avara per il settore economico e che aveva visto l’area ripopolarsi e riprendere fiato – afferma il segretario regionale Fisascat Cisl Fortunato Lo Papa – arriva un nuovo affondo».

«Ricordo – sottolinea il cislino – che tutte le misure prese per arginare fenomeni di questo tipo sono state a spese dei singoli, senza avere alcuno sgravio o sostegno nonostante esercitassero in una zona a grave rischio di erosione costiera. Si deve anche a questi imprenditori, ristoratori, baristi, commercianti e a tutti i lavoratori con loro impiegati, se molti turisti scelgono di trascorrere qui le loro ferie. Ecco perché saperli completamente senza aiuti o sostegni è qualcosa che non condivido  – rimarca Lo Papa – e sul quale bisognerebbe iniziare a ragionare. Magari convocando un tavolo tecnico che tenga presente le caratteristiche della zona e punti a renderla più sicura e meno vulnerabile alle calamità naturali ma, allo stesso tempo, predisponga una rete di sicurezza per chi dovesse, invece, essere vittima di danni».

«A chi con sacrificio ha superato questi anni duri, magari scegliendo proprio questa estate per inaugurare nuove attività – conclude Lo Papa – va il mio pensiero e la mia vicinanza sperando possa  mettere in moto un nuovo modo di pensare e gestire le attività economiche costiere».

Più informazioni su