Avviso pubblico con criteri “sartoriali”, l’ordine degli avvocati lametini chiede l’annullamento al Comune

“Ennesima conferma dell’affidamento dei servizi legali ai tre valenti professionisti che risultano oramai incaricati in modo stabile e continuativo da parecchi anni”