Quantcast

Interrogazione di D’Ippolito per aprire l’emodinamica all’interno dell’ospedale lametino

Ipotesi che dovrebbe trovare però anche nuovo personale, al momento non previsto

Più informazioni su

“L’ospedale di Lamezia Terme possiede tutti i requisiti per avere l’Emodinamica, per cui chiedo al commissario Longo di procedere subito in questo senso”. Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Giuseppe d’Ippolito, che annuncia una specifica interrogazione parlamentare ai ministri della Salute e dell’Economia, “anche sulla scorta del fatto che l’ospedale di Lamezia Terme ha in proposito una posizione baricentrica e quindi ideale, risponderebbe addirittura alle esigenze della popolazione del Vibonese e perciò non avrebbe problemi di utenza. Ricordo, ancora, che l’Asp di Catanzaro ha già deliberato, per lo stesso presidio lametino, l’acquisto di importanti attrezzature diagnostiche, in ordine alle malattie cardiovascolari, e lo stanziamento di risorse per avviare una Riabilitazione cardiologica”.

Un percorso comune tra gli ospedali di Lamezia Terme, Soveria Mannelli e Sant’Anna per i pazienti malati di cuore

Ambito che però riguardava anche la convenzione con la clinica Sant’Anna, con cui attualmente si è ancora in fase di contenzioso, e che richiederebbe anche nuove assunzioni di personale, con il piano del fabbisogno deliberato dalla terna commissariale in questi giorni a fine mandato che prevede più pensionamenti che nuovi ingressi.

Niente possibilità di emodinamica a Lamezia Terme senza un apposito decreto del commissario ad acta

“Per tutta la politica lametina – conclude D’Ippolito – questo è il momento di convergere, al di là delle scadenze elettorali, in quanto avere l’Emodinamica nell’ospedale locale sarebbe utile ad un territorio molto vasto e darebbe risposte a tutti i calabresi, anche in virtù della professionalità degli specialisti di Cardiologia già in servizio nel nosocomio di Lamezia Terme”.

Più informazioni su