Quantcast

Piccioni sollecita Abramo sulla ricapitalizzazione in Sacal, esclusa però già da luglio per Provincia e Comune di Catanzaro

Per il consigliere di Lamezia Benecomune il problema sarebbe la scalata dei privati alla maggioranza

Più informazioni su

«C’è il concreto rischio che i soci privati arrivino ad avere la maggioranza in Sacal» lamenta il consigliere comunale Rosario Piccioni, chiamando in causa il sindaco e presidente della Provincia di Catanzaro, Sergio Abramo, che però già a luglio aveva specificato come non ci fossero le condizioni per poter ricapitalizzare da parte dei due enti.

Con la ricapitalizzazione della Regione in Sacal arriva nuova liquidità, da risolvere la questione degli stagionali

«A luglio l’assemblea dei soci Sacal aveva deliberato un aumento di capitale sociale di 10 milioni di euro fissando al 4 novembre il termine ultimo per i soci per esercitare il diritto di prelazione sulle azioni inoptate», ricorda Piccioni, «c’è la possibilità concreta che i soci privati, in mancanza di aumento di capitale da parte degli enti pubblici, arrivino a detenere la maggioranza delle quote della società aeroportuale. Il Comune di Lamezia ha già aderito all’aumento di capitale grazie all’azione dei commissari straordinari che sono riusciti a investire oltre 150.000 euro».

Per l’esponente di Lamezia Benecomune il problema sarebbe l’eventuale scalata dei privati: «ci troviamo di fronte a un nodo politico e con conseguenze dirette sulla gestione dell’aeroporto e soprattutto sul futuro dei tanti lavoratori. Che ne sarà nei prossimi anni della società che gestisce gli aeroporti calabresi tra cui l’aeroporto di Lamezia Terme, uno dei principali aeroporti internazionali del Sud Italia? Quali garanzie in una Sacal a maggioranza privata per i lavoratori, i precari stagionali, con il rischio, giustamente denunciato dai sindacati, che si proceda sulla strada intrapresa dalla gestione De Metrio delle privatizzazioni e delle esternalizzazioni dei servizi?»

Più informazioni su