Quantcast

Piccioni lamenta le carenze del 118 ed annuncia una mozione una settimana dopo le delibere dell’Asp sull’argomento

L'ambito sanitario come noto non è di competenza comunale, ed il settore rimane commissariato a livello regionale

Più informazioni su

Torna il consiglio comunale, e con esso anche le prese di posizione dei consiglieri comunali in ambito sanitario, dopo anni di prove che il campo commissariato non sia di competenza di mozioni ed interrogazioni di via Perugini.

«Nella giornata di domenica scorsa, da quanto apprendiamo dalla stampa, il Pronto Soccorso di Lamezia è rimasto privo di Tac con l’unica ambulanza a disposizione costretta a portare i pazienti a Soverato lasciando per ore il presidio senza mezzo. Tutto il territorio lametino è rimasto con la sola ambulanza di Falerna con un medico a bordo per le emergenze mentre tantissime postazioni dell’hinterland lametino e catanzarese sono rimaste senza medici», riassume Rosario Piccioni , consigliere comunale “Lamezia Bene Comune”, «il tutto mentre da mesi la situazione del servizio di emergenza-urgenza nell’Asp di Catanzaro è in una situazione di costante emergenza, tra carenze di personale e di mezzi, una condizione indecente e inaccettabile che mortifica la nostra comunità e mortifica i pochi operatori del 118 costretti a un lavoro massacrante».

Piccioni annuncia così che «domani,  nel primo consiglio comunale, pur essendoci ovviamente altre pratiche da espletare, presenterò una mozione urgente con cui chiederò all’intero consiglio comunale di impegnare il Sindaco e la Giunta, data la rilevanza centrale della nostra città nel territorio dell’Asp di Catanzaro, di farsi promotori di una battaglia con tutti i sindaci dell’hinterland lametino e catanzarese per chiedere alla commissione straordinaria dell’Asp di Catanzaro che il servizio di urgenza ed emergenza e il 118 sul nostro territorio siano messi al più presto in condizioni di piena operatività».

Mancano 27 medici per il 118, per 3 mesi oltre 400 ore di straordinario per coprire i turni

Se non fosse che la commissione straordinaria all’Asp ha cessato di operare da un mese, il direttore generale Lazzaro nel bilancio di previsione 2018 ha certificato come sarà impossibile colmare i 27 posti vacanti del 118, e lo stesso servizio sia stato interessato da interventi della magistratura sia da parte di chi contestava l’ambito economico non riconosciuto, sia da parte di chi non si presentava a lavoro.

Più informazioni su