Quantcast

I rappresentanti cittadini della segreteria Lega Lamezia dal sindaco per sollecitare aspetti già presenti in atti amministrativi

Unica vera novità l'annuncio delle cisterne idriche a servizio degli istituti Borrello-Fiorentino e Giovanni Nicotera

Più informazioni su

Si è tenuto nella giornata di ieri nell’ufficio del Sindaco della Città di Lamezia Terme, Paolo Mascaro, un incontro cordiale tra i rappresentanti cittadini della segreteria Lega Lamezia, rappresentata dal segretario cittadino Giuseppe Isabella ed il segretario provinciale Area Tirrenica Antonio D’Alessi, per confrontarsi su alcune tematiche di interesse pubblico.

Dal sindaco Mascaro si è appreso, con soddisfazione, che è in corso la risoluzione della problematica inerente alle riserve (cisterne) idriche degli istituti Borrello-Fiorentino e Giovanni Nicotera, finalizzata a garantire la continuità delle lezioni agli alunni anche in presenza di interruzione del servizio della rete idrica So.Ri.Cal .

Altri argomenti di confronto sono stati la situazione del personale comunale da reintegrare dopo le uscite per pensionamento, il PRG (Piano Regolatore) ad oggi purtroppo fermo per le problematiche sopraggiunte con il precedente commissariamento, la riapertura delle sedi comunali di Sambiase, Nicastro e Sant’Eufemia, ad oggi accomunate dalla mancanza di personale e dalla presenza di problemi di agibilità.

Sin qui il comunicato stampa leghista, che in consiglio comunale ufficialmente non ha un proprio gruppo ma può contare su Antonietta D’Amico, con alcune risposte alle sollecitazioni che si trovano già in atti amministrativi: sul personale bisogna attendere l’approvazione del piano del fabbisogno da parte della commissione ministeriale, che potrebbe non essere neanche presa in esame se non si presenterà tutta la documentazione necessaria come il bilancio consolidato 2020 da approvare entro fine mese; il Dup vigente prevede l’accorpamento di tutti gli uffici comunali nella sede centrale di via Perugini, con ricerca di finanziamenti per convertire le ex delegazioni (in Agenda Urbana, programmazione da 18 milioni di euro ancora ferma nei cassetti regionali, è previsto di intervenire con tempistiche di celerità assoluta per: la rigenerazione urbana del Palazzo di Città di Corso Numistrano con riqualificazione funzionale e strutturale e realizzazione anche di un Palazzo delle Esposizioni; la rigenerazione urbana del Palazzo ex Anagrafe su Corso Numistrano con riqualificazione funzionale e strutturale che consenta la realizzazione di un museo dei bambini, di un centro per lo sviluppo e la diffusione di progetti culturali legati all’infanzia con interventi di animazione sociale e collettiva; la riqualificazione funzionale del palazzo Comunale di Sant’Eufemia Lamezia); non è in discussione i piano regolatore ma il piano strutturale, il cui avanzamento burocratico prevede o l’approvazione con le varie osservazioni giunte nel corso delle precedenti amministrazioni o l’annullamento con riavvio da zero perdendo tutto il lavoro svolto e pagato.

Più informazioni su