Quantcast

Fincalabra in campo per Sacal, Occhiuto valuta la possibilità di acquisire quote

"Acquisita la disponibilità del socio privato Lamezia Sviluppo a cedere le proprie"

Più informazioni su

“Appena proclamato presidente, tra i primi dossier di cui mi sono occupato c’è stato quello della Sacal, perché gli aeroporti rappresentano un asset strategico per il turismo e per le attività produttive in generale, e la Regione deve garantirne la funzionalità e lo sviluppo. L’emergenza da affrontare è stata la procedura avviata dall’Enac, l’Ente che regola il trasporto aereo, dopo il passaggio della maggioranza delle quote della Sacal in mano ai privati “. Lo afferma in una nota Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.
“Una procedura che se non venisse fermata porterebbe al ritiro delle concessioni per la gestione degli scali di Lamezia Terme, Reggio Calabria e Crotone, con conseguenze non prevedibili sulla funzionalità degli aeroporti e sui livelli occupazionali”, rammenta Occhiuto, “allora mi sono subito messo al lavoro, e acquisita la disponibilità del socio privato Lamezia Sviluppo a cedere le proprie quote, stiamo valutando la possibilità di acquisirle tramite Fincalabra, in modo da interrompere le procedure sanzionatorie avviate dall’Enac. Così, si potrà presto aprire una nuova stagione di rilancio per il trasporto aereo calabrese dopo il periodo buio del Covid, creando un volano di sviluppo per l’intera Regione”.
Il tutto dovrebbe avvenire però entro il 22 dicembre, scadenza dell’ultimatum dato da Enac a Sacal.

Più informazioni su