Quantcast

Già previsti nel regolamento apposito, Piccioni sollecita ulteriori controlli per la mensa scolastica

La fonte dichiarata è quella dei social, non la verifica diretta, indicando disservizi sulle diete speciali

Più informazioni su

«Siamo molto preoccupati per alcune segnalazioni relative alla mensa scolastica, in particolare per quanta riguarda i pasti agli alunni per i quali la famiglie hanno richiesto una dieta speciale per gravi motivi sanitari», annuncia Rosario Piccioni, consigliere comunale Lamezia Bene Comune, «chiederò alla commissione consiliare competente di approfondire la vicenda, certo di incontrare la sensibilità di tutti i consiglieri su una questione che riguarda tutte le famiglie lametine e il benessere dei nostri figli».

Per l’esponente dell’opposizione «le imprese che si aggiudicano il servizio hanno il dovere di garantire standard elevati del cibo offerto ogni giorno ai nostri ragazzi, e l’amministrazione comunale ha il dovere di monitorare la qualità del servizio erogato. É inaccettabile che le famiglie che richiedono diete speciali subiscano un trattamento di serie B».

La fonte dichiarata ormai è quella dei social, non la verifica diretta, e si dichiara che «in commissione consiliare chiederò che sul servizio mensa, dalle scuole alle case di riposo comunali, ci sia un monitoraggio periodico e un confronto con gli utenti da parte dell’amministrazione comunale, come del resto richiesto negli anni scorsi dalle famiglie, per garantire il massimo a tutti i cittadini che usufruiscono del servizio». Controlli che però sono già presenti all’interno dell’apposito regolamento comunale, oltre a quelli di competenza delle singole scuole, Asp e Comune.

Più informazioni su