Quantcast

Qualche centinaio di persone sull’isola pedonale contro la guerra in Ucraina foto

Causa pioggia, non molta la gente accorsa ad inizio manifestazione, nonostante a mezzo stampa le sigle ad aver annunciato la propria adesione non fossero poche

Più informazioni su

Qualche centinaio di persone, calmatesi le intemperie del pomeriggio, ha dato vita sull’isola pedonale di Corso Giovanni Nicotera ad un unico sit in dei due annunciato come forma di protesta contro l’invasione russa in Ucraina.

Tra bandiere della pace e quelle gialloblu richiamanti il fronte della guerra in atto, si è espresso in modo civile il proprio dissenso verso l’azione armata di Putin.

Causa pioggia, non molta la gente accorsa ad inizio manifestazione, nonostante a mezzo stampa le sigle ad aver annunciato la propria adesione non fossero poche: Cgil, Cisl, Uil, Pd, M5s, Progetto Sud, Lamezia Bene Comune, Federazione Pensionati Acli, Arci Lamezia, Legambiente, Nuova Era, Italia Nostra, Associazione malati cronici del Lametino, Lamezia Rifiuti Zero, Ambulatorio Solidale Prima gli Ultimi, Rete Civica Lametina, Amolamezia, Pax Christi; Azione Cattolica Diocesana; Anpi-Lamezia Terme; Cittadinanzattiva; Masci Lamezia T. 2 “don Pasquale Luzzo”; Associazione Non Una Di Meno; Associazione Culturale Il Chiostro; Primavera Della Calabria; Il Delta Soc. Coop. Sociale; Consulta Diocesana Aggregazioni Laicali; Partito Della Rifondazione Comunista; Associazione Domus Bethaniae, Associazione E Sancta Lucia.

Più informazioni su