Quantcast

L’associazione culturale San Nicola inaugura la nuova sede e annuncia i prossimi eventi in programma

Si tratta di alcuni locali al pianterreno dello storico Palazzo Renda, mentre davanti all’ingresso, sul muro di fronte, si erge la stele che indica la casa paterna del grande poeta Franco Costabile

Più informazioni su

L’associazione culturale San Nicola guidata dal presidente Pino Morabito ha ufficialmente inaugurato la nuova sede nel centro storico di Sambiase, in via Porchio.

Si tratta di alcuni locali al pianterreno dello storico Palazzo Renda, mentre davanti all’ingresso, sul muro di fronte, si erge la stele che indica la casa paterna del grande poeta Franco Costabile. Un angolo incastonato tra vecchie mura che profumano di storia, cultura e tradizione; location perfetta per il sodalizio da sempre impegnato nella riscoperta e valorizzazione dell’antica essenza dei luoghi ed in particolare di Sambiase e di tutto il territorio lametino.

L’inaugurazione ha registrato la presenza dei tanti soci appartenenti all’associazione, del sindaco della città Paolo Mascaro e dell’assessore comunale Luisa Vaccaro e di diverse altre autorità e figure istituzionali. A benedire i locali Padre Antonio Bonacci e don Pasquale Di Cello.

Morabito ha ribadito che la sede sarà aperta alla comunità per incontri e iniziative culturali di vario genere, un punto di riferimento per la realizzazione di convegni, la presentazione di libri; per la scuola di vernacolo che è un obiettivo da tempo perseguito, visto che la difesa degli usi e costumi popolari tra cui il dialetto è una delle tante mission prefisse dal sodalizio.

I locali sono stati rimessi a nuovo dagli stessi soci che, ancora una volta, hanno dimostrato di essere una squadra coesa e ben motivata oltre che generosa. Infatti per i lavori di ristrutturazione si è ricorsi, come sempre del resto, all’autotassazione. Il presidente e i soci ringraziano inoltre tutti coloro che hanno donato qualcosa per arredare la struttura: sedie, libri, tavoli ed altro ancora, tutti contributi importanti e preziosi.

Nella sala principale della sede è stato impresso il motto “Legalità, cultura, volontariato” che è il modus operandi a cu si rifanno i soci fondatori e tutti gli adepti dell’associazione.

Grande entusiasmo, dunque, per la ripresa delle attività associative che registrano già un primo appuntamento per il 22 maggio prossimo nel cortile della parrocchia di San Francesco di Paola per una serata di musica e poesia in attesa della grande festa in onore dell’amato Taumaturgo.

Il presidente ha anche confermato la serata evento del 9 agosto nel parco delle Terme Caronte. Morabito ha lasciato intendere che anche quest’anno si tratterà di una manifestazione intensa e ricca tra musica, spettacolo e grandi nomi da premiare. Nomi che saranno resi noti nelle prossime comunicazioni.

In cantiere anche un’iniziativa che è un classico della stagione autunnale: la festa del vino che l’associazione ha ideato e promosso in numerose edizioni e a cui negli ultimi due anni ha dovuto rinunciare dell’emergenza sanitaria.

Più informazioni su